https://i0.wp.com/www.greenstyle.it/wp-content/uploads/2014/11/donna-cellulare.jpg?w=640

Sembra assurdo ed in pratica tutti erano già certi che l’utilizzo dei telefoni cellulari portasse a lungo andare la creazione di tumori ma un recente studio, che però è durato appena 29 anni e che forse mette la parola fine, afferma che l’utilizzo dei cellulare non sarebbero tra le cause di rischio di aumento dei tumori al cervello.

Lo studio è stato condotto tra il 1982 ed il 2013 sulla popolazione Australiana dunque ancor prima che la diffusione dei cellulari iniziasse a muoversi ed in pratica su tutti gli utenti messo sotto la lente di ingrandimento il risultato è stato che si sono evidenziati un leggero aumento nell’incidenza dei tumori al cervello tra i maschi mentre è stabile tra le donne.

http://img.prntscr.com/img?url=http://i.imgur.com/1wE6i3T.png

Ormai sono diversi decenni che in tutto il mondo si analizza con scrupolo gli effetti dei telefoni cellulari, ma il dato Australiano è importante perchè tutti i decessi per tumore devono essere registrati e dunque è facile tenerne traccia.

Al contempo l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro di Lione (IARC) suggerisce anche di ridurre l’esposizione, utilizzare gli auricolari e scrivere sms ogni volta che è possibile evitare una telefonata poichè vale sempre la regola, prevenire è meglio che curare sopratutto con bambini piccoli ed anziani che sono più deboli.

Via