https://i1.wp.com/universowindows.com/wp-content/uploads/2013/10/nokia-alcatel-lucent.jpg?w=640

Nokia non è morta, anzi, proprio oggi ci arriva in redazione la notizia dell’acquisizione totale della rivale francese Alcatel-Lucent  in un’operazione dal valore di 15,6 miliardi di euro. E’ proprio Nokia ad annunciare la fusione che avverrà tramite un’offerta pubblica d’acquisto e scambio durante il prossimo anno.

Dunque il 2016 segnerà la nuova rinascita dell’azienda Finlandese che terminerà anche il veto di produzione di dispositivi Mobili imposta dopo l’acquisizione di Microsoft e con l’acquisizione di Alcatel potrebbe davvero rinascere dalle fondamenta anche grazie ad Android.

Il prossimo anno nascerà il secondo gruppo mondiale di reti di telefonia mobile dopo la svedese Ericsson con l’azionariato che sarà composto per due terzi dall’attuale azionariato Nokia e per un terzo da quello di Alcatel-Lucent.

Il nome resterà sempre Nokia con base in Finlandia e sarà diretta dall’attuale managent di Nokia. L’accordo era nell’aria da diversi giorni e la conferma è arrivata direttamente da un comunicato Nokia che permetteranno di lavorare sulla connettività wireless del futuro con un accordo che fa delle complementarità il proprio forte. Dunque un nuovo polo nelle telecomunicazioni mondiali che andrà così a sfidare colossi quali Huawei o ZTE.

Quindi la nuova vita di Nokia inizia nel 2016 non solo tramite la produzione di dispositivi mobile basati su Android ma contando anche su una propria parte di sviluppo nell’ambito delle reti mobili.