Hai rotto il vetro del tuo Galaxy S7? Il Galaxy S7 è caduto e si è rotto lo schermo o il vetro? Ci sono crepe sul display? Ecco come ripararlo e sostituirlo

Schermo, vetro o display rotto su Galaxy S7: come cambiarlo, sostituirlo, aggiustarlo

Ecco tutto quello che devi sapere per cambiare, sostituire, riparare ed aggiustare lo schermo, il display o il vetro rotto su Galaxy S7. 

Inutile girarci attorno: capita a tutti di rompere lo schermo o il vetro del proprio smartphone. Anche se gli smartphone moderni sono tutti protetti dal Gorilla Glass, il famoso vetro che resiste alle cadute e non si rompe, non c’è niente da fare: prima o poi, quando lo smartphone cade, lo schermo o il display crepano e si rompono. 

Tutti proviamo a proteggere i nostri preziosi smartphone con una cover o una custodia protettiva, ma c’è poco da fare: quando meno ce lo aspettiamo, lo smartphone cade “male” e non appena lo riprendiamo in mano abbiamo una bruttissima sorpresa: lo schermo o il vetro sono crepati o con i cristalli liquidi rotti. Male, malissimo!

Inutile farsi prendere dal panico però: andare in ansia non serve a niente e sicuramente non ci aiuta a risolvere la situazione. Bisogna mantenere la calma e cercare di capire cosa si può fare per risolvere il problema.

Prima di tutto cerchiamo di rispondere ad una domanda semplice: se il Galaxy S7 cade a terra e lo schermo si rompe, la garanzia copre questo danno?

Si può aggiustare il display del Galaxy S7 in garanzia? Sostituzione display Galaxy S7: rientra nella garanzia?

Se il telefono ha meno di due anni, probabilmente tenterai di chiedere che il display venga sostituito in garanzia, ma questo è possibile?

No, la rottura del display dipende da un errore umano e non da un difetto di fabbrica imputabile, quindi non è possibile ottenere sconti o la totale gratuità dell’operazione.

Purtroppo anche se il danno al display è minimo, lo schermo non può essere rigenerato/riparato. Il display va necessariamente sostituito (e comprende sia il vetro che lo schermo vero e proprio).

Dunque mi spiace dirtelo, ma se il tuo smartphone cade a terra e si rompe lo schermo, il vetro o il display, la garanzia non ti passerà questo danno e di conseguenza non potrai farlo aggiustare o riparare gratis.

Non mi fraintendere: potrai sempre andare in un centro autorizzato per fare riparare, aggiustare e sostituire lo schermo, il display o il vetro del tuo smartphone, ma dovrai pagare l’intervento di tasca tua. 

La garanzia, infatti, non copre danni accidentali di questo tipo, a meno che tu non abbia fatto un’assicurazione a parte.

Dunque, se il Galaxy S7 ti cade per terra e si rompe lo schermo, devi sborsare una cifra piuttosto elevata per aggiustarlo e ripararlo. Ma quanto?

Quanto costa cambiare e sostituire lo schermo, il vetro o il display di Galaxy S7?

Tieniti forte: riparare lo schermo del Galaxy S7 non costa poco. Fuori garanzia, infatti, l’intervento costa circa 220-250 euro (a volte anche di più…). La cifra può variare leggermente, ma in linea di massima questo è l’importo che dovrai sborsare per aggiustare lo schermo rotto. Ovviamente questo prezzo ti viene richiesto presso un centro di assistenza autorizzato.

Un intervento di questo tipo, se fatto presso un centro autorizzato dall’azienda, richiede circa 14 giorni. Non perderai i tuoi dati personali salvati sul dispositivo, ma prima di farlo riparare fai un backup di sicurezza.

Se vuoi risparmiare sull’intervento puoi sempre rivolgerti ad altri negozianti, che sicuramente ti fanno pagare di meno.

Sono sicuro che anche nella tua città ci siano i classici negozi “cinesi” che aggiustano e riparano smartphone: in questo caso potresti spendere circa 120-170 euro, qualcosa in meno rispetto all’assistenza Samsung. L’intervento di solito è molto veloce e richiede solo 1 giorno o al massimo 2-3. A volte viene fatto anche in giornata se il nuovo schermo è già disponibile in negozio.

In questo secondo caso, a fronte di un risparmio più o meno evidente, considera però che lo smartphone sarà per sempre fuori garanzia: visto che qualcuno di non autorizzato dall’azienda lo apre e ci mette le mani, la garanzia decade e di conseguenza non potrai MAI più farlo riparare o aggiustare in caso di altri problemi futuri.

In alternativa ci sono tantissimi siti internet che riparano e cambiano lo schermo rotto degli smartphone: in molti casi il risparmio è importante rispetto ai prezzi richiesti da Samsung e a volte sono gli stessi centri che ti mandano il corriere direttamente a casa per ritirare il dispositivo rotto e te lo spediscono indietro non appena la riparazione è conclusa. Comodo! Basta una ricerca su Google per trovare tantissimi siti e negozi online che riparano e cambiano display, schermo e vetro rotto dei vari smartphone, compreso Galaxy S7. Anche in questo caso, però, la garanzia verrà invalidata visto che non si tratta di un centro autorizzato dall’azienda. Il prezzo indicativamente si aggira attorno ai 150€, ma varia molto in base al servizio o centro assistenza scelto.

A questo punto a te la scelta: se vuoi stare tranquillo e spendere un pò di più puoi andare in un centro autorizzato, altrimenti rivolgiti al negozio più comodo o economico per risparmiare sull’intervento.

Se però vuoi risparmiare al massimo, puoi compare in modo autonomo i pezzi per cambiare e sostituire schermo, vetro e display del Galaxy S7 in modo indipendente. Ovviamente devi essere un minimo esperto in questo campo per smontare il Galaxy S7 e cambiare il display rotto, ma sicuramente potrai risparmiare parecchi soldi facendo l’intervento di riparazione da solo.

Di seguito, comunque, ti spiego come fare per smontare il Galaxy S7 e ripararlo in caso di problemi con lo schermo.

Ovviamente esegui tutto a tuo rischi e pericolo, assumendoti le responsabilità del caso e consapevole del fatto che, una volta aperto lo smartphone, invaliderai sicuramente la garanzia e potresti non essere più in grado di montarlo o accenderlo.

Insomma, pensaci bene prima di procedere!

Display Galaxy S7 danneggiato: come fare? Come funziona la sostituzione del display del Galaxy S7?

Se sei proprio sicuro di voler smontare il tuo Galaxy S7 per riparare lo schermo rotto, ecco cosa devi fare.

Prima di tutto fai un backup di sicurezza: non dovresti perdere i dati, ma non si sa mai.

Ora procedi in questo modo per provare a riparare il Galaxy S7. 

Ti avviso subito che l’operazione non è semplicissima e ci vogliono mani davvero ferme per aprire lo smartphone e cambiare i vari pezzi. Ma se sei molto coraggioso in questo video trovi tutti i passaggi da seguire per aprire il tuo Galaxy S7 e cambiare lo schermo. 

Come puoi notare, si parte da dietro e bisogna staccare ogni cosa che si trova tra la back cover e il display, inclusa la scheda madre.

Ecco come sostituire passo passo il display del Galaxy S7; il video è in lingua inglese, ma grazie alle immagini risulta estremamente chiaro anche per chi non comprende la lingua:

Su Google, eBay e Amazon, comunque, si trovano tanti kit che permettono di aprire più facilmente lo smartphone e spesso e volentieri sono venduti direttamente nel pacchetto con il display o vetro nuovo per Galaxy S7. 

Giusto per darti un’idea, riparare e aggiustare in autonomia il display del Galaxy S7 ti costa circa 150 euro (difficilmente meno), fai tu i conti per capire se ti conviene fare tutto da solo o appoggiarti ad un rivenditore autorizzato.

Insomma, se proprio vuoi riparare da solo il danno, lo puoi fare grazie a questo tutorial, ma non avrai un super risparmio e andrai comunque incontro a rischi molto elevati. Non so quanto ti convenga effettivamente fare tutto da solo, considerando che con 150 euro ci sono centri che fanno tutta l’operazione (e sicuramente sono esperti nel loro lavoro).

Conclusioni

Ora che hai concluso l’operazione, indipendentemente dalla strada che hai preferito seguire, ti consiglio di proteggere il tuo Galaxy S7 con:

  • uno screen protector di qualità, magari in vetro temprato: questo non renderà infrangibile il tuo smartphone (anche se renderà lo schermo molto più resistente), ma sicuramente terrà lontani tutti quei fastidiosi e brutti graffi che si formano col tempo
  • una cover/custodia molto resistente: evita quelle sottili, magari belle da vedere, ma che non proteggono lo smartphone in caso di cadute

Bene, direi che abbiamo concluso. Per qualsiasi dubbio o domanda non esitare a lasciare un commento a fine articolo.

Sei riuscito a riportare all’azione il tuo Galaxy S7? 

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here