Tariffe Smartphone: In 3 anni sono diminuite del 50%

https://i1.wp.com/www.sostariffe.it/news/wp-content/uploads/2014/01/Samsung-Galaxy-S4-vs-iPhone-5S-Sos-670x280.jpg?resize=640%2C267

La lotta delle tariffe oramai sembra placata, ma negli ultimi 3 anni sono diminuiti di circa il 50%. Questo è quanto è emerso dall’analisi fatta da Asstel in collaborazione con l’Università di Tor Vergata che studiando le tariffe hanno affermato che le riduzioni sono state considerevoli negli ultimi anni. Ad esempio analizzando le tariffe dei maggiori operatori nazionali come TIM, Vodafone, Wind e H3G si è notato un calo pari al 46,7%, con i servizi voce ed SMS diminuiti del 45,3% mentre quelli internet sfondano quota 50% con un 50,1%.

Il consumo si traduce in una media tra 8 e 10 euro mensili, mentre su base annua si arriva a 100, 120 euro di risparmio. Le “tariffe fisse” hanno permesso di tenere alto il risparmio con una scelta considerevole delle opzioni tariffarie che a fronte del pagamento di un canone fisso può usufruire di un quantitativo di servizi. Cesare Avenia, presidente di Asstel, sottolineando i benefici dello sviluppo del settore delle tlc, critica i ritardi del Governo che minano lo sviluppo digitale del paese.

A fronte delle performance offerte dal settore Tlc nel trasferire al paese i benefici dell’innovazione tecnologica, in termini di risparmi economici, maggior efficienza, ampliamento delle possibilità di scelta, servizi sempre più numerosi e diversificati non è accettabile continuare ad avere risposte istituzionali tardive, insufficienti, intrappolate da procedure lunghe e farraginose che di fatto creano ostacoli allo sviluppo degli investimenti.