Ieiri Tiscali di Renato Soru ed il gruppo Aria di Riccardo Ruggiero si sono fuse creando un nuovo gruppo di telefonia in grado di unire l’ottima capacità di marketing di Tiscali con quella innovativa di Aria, che offre internet via Wireless. E’ la stessa società cagliaritana ad annunciare la fusione che hanno fatto volare il titolo Tiscali in borsa anche se la fusione si perfezionerà durante il 2015. L’operazione permetterà ad Aria di incorporare Tiscali in nuova nuova società a cui farà capo l’intero capitale di Aria.

Al momento aria  5 milioni di debiti ma soldi in casa di circa 42 milioni di euro che serviranno per pagare i senior loan per gli importi in scadenza a novembre 2015. L’accordo prevede che gli azionisti di Aria deterranno il 18% circa, mentre il 22% circa verrà detenuto da Odef.  La valutazione fatta da Tiscali che ha visto il prezzo medio della azioni pari a circa 6 centesimi si giunge alla conclusione che il controvalore complessivo dell’operazione è di circa 77 milioni di euro con un valore di 34,5 milioni per l’intero capitale di Aria al netto dei soldi in casa e dei debiti. Il nuovo assetto societario vedrà Soru come presidente esecutivo della nuova Tiscali, mentre Ruggiero sarà l’amministratore delegato.