Tre Italia blocca il roaming nazionale su rete TIM: cosa cambia? Cosa succede? 3 Italia abbandona il roaming su rete TIM, ma il gestore rassicura i clienti

3 Italia abbandona il roaming sulla rete TIM in alcune zone dell’Italia: ecco cosa succede e cosa cambia per i clienti di 3 Italia

id439958_1

3 Italia, ufficiale l’addio al roaming TIM: si parte in 4 regioni italiane. Ecco cosa succede e cosa cambia per i clienti di 3 Italia

Grandi novità e cambiamenti per i clienti di Tre Italia: da qualche giorno, infatti, l’operatore telefonico ha deciso di non appoggiarsi più alla rete TIM in alcune regioni italiane, bloccando quindi il roaming su questa rete. In pratica, da qualche giorno a questa parte, i clienti di Tre Italia che abitano in determinate zone dell’Italia non si appoggiano più sulla rete di TIM per quanto riguarda chiamate e navigazione internet.

Il potenziamento della rete 3 Italia, infatti, sta consentendo di eliminare il roaming su TIM in alcune zone dell’Italia: indubbiamente si tratta di una buona notizia sia per la qualità delle chiamate che per il traffico dati. Ma vediamo i dettagli.

Tre blocca roaming TIM Italia

Come anticipato, qualche giorno fa Tre Italia ha confermato la sua decisione di bloccare il roaming nazionale su rete GRPS e 2G di Telecom Italia Mobile in alcune zone d’Italia.

La decisione non è stata presa casualmente: molto semplicemente, infatti, Tre ha voluto rendere non operative le centrali GPRS e 2G TIM in quelle aree dove maggiore è la potenza di trasmissione e la copertura dei servizi voce per le relative tecnologie di rete. Da segnalare che la decisione è stata presa solo in quelle zone dell’Italia in cui la rete di 3 non risente di cali prestazionali.

In questo modo H3G conferma e dimostra di voler di procedere ad un potenziamento del proprio network

Allo stato attuale, le città interessate dal cambiamento sono: Torino, Padova, Bari e Cagliari. In tali città, come già detto, il servizio telefono/dati non sarà supportato da network concorrenti in roaming (TIM) ma si baserà unicamente sulla rete veloce Tre, evitando un continuo switch su rete 2G e 3G/4G.

Molti clienti si sono detti preoccupati della decisione presa, 3 Italia li rassicura

La disattivazione da parte di 3 Italia del roaming TIM in alcune città italiane (Torino, Padova, Bari e Cagliari) sta suscitando parecchio scalpore, com’era immaginabile potesse essere. Gli utenti, preoccupati dall’improvvisa interruzione del servizio, temono di restare al buio in assenza del supporto erogato dalle infrastrutture di Telecom Italia. Ma non sarà così!

Lo spegnimento parziale del roaming nazionale su rete TIM è stata decisione maturata in seguito alla crescita della rete proprietaria in quelle specifiche zone. In pratica lo spegnimento del roaming a totale carico delle infrastrutture di 3 Italia metterà fine a quell’antipatico sistema di switch tra 2G e 3G/4G, che da un lato provocava interruzioni di segnale e dall’altro causava un maggiore consumo della batteria degli smartphone degli utenti.

Previsto quindi un miglioramento della qualità delle chiamate, user experience e anche la possibilità di sfruttare il monte traffico dati previsto dai pacchetti tutto incluso.

Si tratta dunque di una novità positiva per quello che è l’aspetto qualitativo della comunicazione e della gestione della rete: grazie a questo cambiamento, infatti, comunicazioni social su Facebook e simili, così come l’invio di messaggi attraverso le app di messaggistica istantanea e streaming video in alta definizione non saranno più un problema.

Come chiaramente indicato più volte, la novità interesserà, almeno per il momento, solo le sopra citate zone mentre resta in vigore il roaming su rete TIM nelle aree italiane che per ora sono estranee al cambiamento.

Insomma, se 3 Italia vuole mettersi in proprio, c’è solo da gioire.

Qualcuno di voi risiede in una di queste città interessate dal cambiamento? Avete già toccato con mano le novità della rete di 3 Italia? Avete riscontrato miglioramenti o peggioramenti? Fatecelo sapere nei commenti a fine articolo!

NOTA: la prossima fusione con Wind non riguarda in alcun modo questa operazione di potenziamento.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!