Come ben saprete il 2016 è stato l’anno della rivoluzione per il tanto odiato canone RAI che dopo anni di evasione ai massimi livelli è stato incluso nella bolletta elettrica rendendo quasi impossibile l’evasione.

Ecco che se la famosa tassa di possesso sulla TV è ovviamente collegata non solo a chi ha un’utenza di energia elettrica ma a chi possiede un apparecchio in grado di ricevere trasmissioni radiotelevisive.

Quindi chi ha una TV deve pagare ma in questi giorni il dilemma è chi deve pagare e se ci possono essere degli sconti sul canone che vi ricordo è fissato a 100 euro. Dovete sapere che la fruizione del segnale TV in tutta Italia non è uniforme ovunque ed in alcune zone il segnale televisivo è ballerino o totalmente assente.

Pensiamo solo a località montane o sperdute e che non hanno accesso al segnale TV e dunque si sta avvallando l’ipotesi di ottenere uno sconto sul Canone. Il tutto deve essere dimostrato sia dalla morfologia e la posizione dell’abitazione sia da una accertata difficoltà nel carpire il segnale TV senza spendere cifre enormi come installazione di apparati ripetitivi ed altro.

Dunque se il segnale nella vostra città o paese non è stabile potete chiedere un rimborso oppure chiedere uno sconto sul pagamento del canone RAI nella bolletta elettrica.