Bolletta o non Bolletta, questo è il dilemma. Siamo a circa 4 mesi dalla scadenza del Canone RAI ma al Governo vige ancora il buio più assoluto. Infatti già dai primi mesi del 2016 il canone RAI cambierà metodo di pagamento, e se la prima ipotesi era l’addebito completo in bolletta ora si vira sul frazionamento con 50 euro pagati tramite il vecchio metodo e 50 euro in bolletta. Dunque anche il Governo non ha le idee ben chiare così come le varie perplessità emerse degli operatori energetici che vedono problemi nella fase di riscossione dalla stato.

Dunque per tamponare questo problema il Canone della RAI sarebbe diviso in due rate per il 2016 con il classico bollettino da pagare per la somma di 50 euro e la seconda rata da inserire nella bolletta dell’energia elettrica. Mentre dal 2017 il canone RAI sarà spalmato sulla bolletta elettrica con rate bimestrali. Il costo del Canone dunque sarà di 100 euro per il 2016 ed indiscrezioni parlerebbero di un calo a 80 euro già dal 2017. E’ bene precisare come nessuna decisione è stata ufficialmente presa dal Governo che punta a voler inserire la riforma del Canone nella Legge di Stabilità poichè resta da sciogliere diversi nodi come le modalità di riscossione del Canone e le eventuali esenzioni sulle seconde e terze case per chi già paga il Canone sull’abitazione principale.