Spettacolare meteora fa il botto in Russia, l’asteroide DA14 non c’entra

Meteorite shower crashes in Russia video

Vi segnalo questa mattina una notizia un pò diversa dal solito, ma comunque molto interessante.

I TG italiani non hanno dato molto spazio a questa notizia, ma, nella giornata di ieri, in Russia si è schiantato un meteorite, che ha causato non pochi danni. Per fortuna niente di grave, ma vediamo i dettagli insieme. 

Stanno arrivando le prime segnalazioni di una meteora sopra Chelyabinsk, in Russia, che è stata ripresa da numerosissimi testimoni intorno alle 9:30 del mattino locali.

La meteora, prima dello schianto, ha lasciato una scia atmosferica estremamente vistosa, seguita da un boato talmente potente da spaccare vetri e causare alcuni feriti (non gravi per fortuna).

Si può escludere ragionevolmente l’ipotesi di un falso per via dell’esistenza di video multipli, ripresi da più angolazioni e da osservatori separati e indipendenti. Si tratta quindi di una notizia assolutamente vera.

Segnalo inoltre che non sembra esserci alcun nesso con l’asteroide DA14 previsto per oggi: l’anticipo è eccessivo e la traiettoria è troppo differente.

Ecco, di seguito, alcuni video che mostrano il momento dello schianto, alcuni momenti prima e i momenti subito successivi all’incidente.

[youtuber youtube=’http://www.youtube.com/watch?v=b7mLUIDGqmw’]

[youtuber youtube=’http://www.youtube.com/watch?v=0ozSq3yEm3g’]

[youtuber youtube=’http://www.youtube.com/watch?v=L4jhGF_B56Q’]

[youtuber youtube=’http://www.youtube.com/watch?v=UE4p8gCOY7Q’]

Per fortuna si tratta solo di un bello spavento per i cittadini russi.

Segnalo che potete trovare altro materiale interessante ai seguenti link:

Si tratta probabilmente di un oggetto naturale di dimensioni modeste (circa un metro, secondo le prime stime) che si è frammentato (causando le scie multiple parallele) disintegrandosi prima di arrivare al suolo.

Il botto non è dovuto all’impatto al suolo, ma all’onda di pressione prodotta dall’attraversamento dell’atmosfera a velocità supersonica.

Se vi state chiedendo come sia possibile che si senta il botto così tanto tempo dopo che si è formata la scia, il fenomeno è dovuto al tempo che ci mette il suono ad arrivare a terra: il boato è stato generato ad alta quota (probabilmente 10 chilometri o più) e il suono si propaga, in condizioni medie, a circa 343 metri al secondo. Dettagli su questo fenomeno sono su Amsmeteors.org.

Insomma, una bella disavventura per gli amici russi. Per fortuna non è successo niente di grave, a parte qualche danno a case ed edifici.

Via

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!