PES 2015: I commentatori saranno Caressa e Marchegiani

https://i0.wp.com/www.gamerbrain.net/wp-content/uploads/2014/07/PES-2015.png?resize=640%2C360

Dopo avervi mostrato in anteprima le novità di PES 2015 (PES 2015: ecco le novità e i primi con screenshot (video gameplay)) oggi vi forniamo un ulteriore dettaglio che sicuramente farà felice molte persone.

Il commento, molto fondamentale nei giochi di simulazione calcistica sarà affidato al duo Fabio Caressa e Luca Marchegiani che sicuramente daranno un valore aggiunto al miglior gioco di calcio per PlayStation, Xbox e PC. Quindi la telecronaca di PES 2015 quindi sarà con le voci di Caressa e Marchegiani, il primo grandissimo telecronista di Sky ed il secondo fortissimo portiere degli anni ’90.

Fabio Caressa, nato a Roma il 18 aprile 1967, inizia a lavorare in TV nella fine degli anni ’80, curando la realizzazione del film ufficiale sui mondiali di Italia ’90. Prima lavora in Tele+ e successivamente, dal 2003 passa aSky dove diventerà il commentatore ufficiale delle partite più importanti come quelle dei mondiali del 2006 dove l’Italia trionfò.

Luca Marchegiani, soprannominato “il Conte” per la sua correttezza in campo, nato ad Ancora il 22 febbraio 1966, è stato portiere di Brescia, Torino, Lazio e Chievo Verona, partecipando anche ai mondiali americani del 1994.

Ecco il comunicato stampa inviato da Konami:

Da tutto quello che ho potuto vedere di PES 2015, questo è senza dubbio l’anno del cambiamento, con grande attenzione al realismo e alla giocabilità. Il mio primo obiettivo in PES 2015 è stato l’accentuare al massimo, insieme a Luca Marchegiani, proprio gli incredibili livelli di realismo e immersività offerti dal nuovo motore di gioco. Il commento sportivo può essere determinante per dare al giocatore la sensazione di trovarsi davvero sul campo e abbiamo lavorato duramente per esprimere al meglio quest’emozione, senza cadere in cliché o ripetizioni alla lunga noiose. Per me è stata un’esperienza eccezionale, che mi ha portato a dare brio e credibilità al videogioco che ha fatto, in particolare in Italia, la storia “virtuale” di questo sport.