https://i0.wp.com/www.repstatic.it/content/nazionale/img/2015/09/26/203508786-3417cde8-3f5f-4a80-a274-d555f0fb5aa4.jpg?resize=640%2C428

Mark Zuckerberg, vestito in una insolita mise in giacca e cravatta, il fondatore di Facebook, ha rotto la sua veste di jeans e t-shirt ma per un discorso all’Onu forse era l’abito giusto per annunciare alle Nazioni unite di aver sottoscritto una collaborazione con Bill Gates per mettere in piedi un progetto ambizioso, offrire l’accesso universale ad Internet a tutto il mondo entro il 2020.

Ecco il progetto megagalattico delle due persone più influenti del mondo informatico degli ultimi 30 anni dove si sono posti l’obiettivo di collegare il mondo entro 5 anni, si perchè il 2020 dista circa 5 anni in collaborazione non solo tra Mark e Bill ma anche con le Nazioni unite che combattono contro la povertà del mondo e dunque questo è uno dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dall’Onu da concludere entro il 2030.

Definizione di Internet da Wikipedia

Internet è una rete mondiale di reti di computer ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa, che offre all’utente una vasta serie di contenuti potenzialmente informativi e servizi.

Si tratta di un’interconnessione globale tra reti informatiche di natura ed estensione diversa, resa possibile da una suite di protocolli di rete comune chiamata “TCP/IP” dal nome dei due protocolli principali, il TCP e l’IP, che costituiscono la “lingua” comune con cui i computer connessi ad Internet (gli host) sono interconnessi e comunicano tra loro ad un livello superiore indipendentemente dalla loro sottostante architettura hardware e software, garantendo così l’interoperabilità tra sistemi e sottoreti fisiche diverse.