https://i0.wp.com/www.ilpost.it/wp-content/uploads/2015/06/amazon-pacchi.jpg?resize=640%2C320

Amazon se le inventa proprio tutte per cercare di far convergere tutti i negozi sul suo fantastico store che sempre di più allarga i suoi orizzonti ed ora vorrebbe rivoluzionare anche il suo sistema di trasporti.

Ecco che sarebbe al vaglio l’ipotesi di creare una rete capillare di trasporti creata dagli stessi utenti in modo che chiunque viaggi potrebbe percorrere lo stesso percorso e dunque consegnare il pacco di Amazon molto più velocemente ma anche risparmiando tantissimi soldi.

La soluzione seguirebbe la politica che si sta creando in tutto il mondo tramite la tecnica della condivisione. Basti pensare al carpooling con il quale si condivide il viaggio e la stessa tecnica potrebbe essere applicata alla consegna delle merci.

Dunque Amazon potrebbe reinventare una catena di trasporti e se dovesse riuscire nell’impresa sarebbe davvero rivoluzionando, abbattendo i tempi di consegna e delle spese. Il progetto è già allo studio ai piani alti ed il nome in codice sarebbe “Oh my way” anche se c’è da capire come identificare il “trasportatore” tramite l’identificazione e la certificazione di utenti affidabili, punti di prelievo e consegna e la redistribuzione delle responsabilità nel caso in cui il prodotto dovesse arrivare a destinazione danneggiato.

Insomma, le difficoltà sono ancora tantissime ma Amazon potrebbe davvero trovare la quadra anche tramite l’utilizzo dei Droni che potrebbero anch’essi rivoluzionare il sistema dei trasporti.