Anonymous ora attacca i Pedofili

Dopo i militanti dell’ISIS, Anonymous attacca anche i Pedofili e rende pubblico la lista di pedofili del Regno Unito. Nella giornata del 17 Febbraio 2015, infatti, tramite un’operazione denominata “Operazione Mangiamorte” non solo ha pubblicato una fornita lista di noti pedofili ma ha anche svelato i retroscena di un intero network usato dai pedofili per comunicare e scambiarsi informazioni.

L’azione è stata fatta anche per svelare a tutti le informazioni sullo scandalo della pedofilia a Westminster negli anni passati con un polverone scatenato anche nel pubblico. Anonymous, tramite la voce di Jake Davis (uno pseudonimo) ha anche rilasciato una intervista a Sky New:

Le storie che stanno uscendo fuori sono storie di torture e di omicidi di bambini commesse da politici a cui abbiamo dato fiducia: tutto questo è inaccettabile.

Intanto il centro investigativo contro la pedofilia Britannico teme che l’operazione di Anonymous possa intralciare le indagini ed esporre a pericoli le vittime anche se il Child exploitation and online protection centre (Ceop) ha  anche ammesso che azioni come queste possano aiutare in alcuni casi gli agenti. Al momento gli hacktivisti stanno distribuendo volantini in molte città del Regno Unito come Londra, Leeds e Birmingham. Dunque un plauso a tutti gli hacktivisti di Anonymous per questa mossa.