Nuova ondata di chiusure di siti web ordinati dalla Guardia di Finanza che oggi ha oscurato ben 19 siti specializzati nella diffusione di quotidiani e periodici nazionali ed esteri in formato digitale tutto ovviamente gratis e dunque illegale.

L’operazione Black Press Review ha come conseguenza il blocco di server nazionali ed esteri con la presenza di questi anche in Repubblica Ceca, Russia, Moldavia, Svizzera e Stati Uniti che segna un duro colpo a queste piattaforme online che trasmettevano materiale pirata.

L’operazione si è svolta in collaborazione con la FIEG (Federazione Italiana Editori Giornali) ed alcune delle maggiori testate giornalistiche nazionali che hanno scovato alcuni hacker che utilizzavano procedure illecite per acquistare le copie digitali di giornali per poi ridistribuirle illegalmente sul web. Ecco lanota ufficiale della GdF:

“Anche una società che realizza servizi di rassegna stampa risulta interessata all´indebito uso dei file digitali dei giornali rinvenuti sui siti pirata”.

Al momento non sappiamo i nomi dei siti web chiusi ma tra questi ci sono tutti quelli di Edicola Digitale diffusissimi in Italia ed all’estero. Dunque ancora una volta è stata confermato come i giornali facciano girare un bel po di soldi nella diffusione illecita di materiale pirata.

“In merito, sono in corso interventi presso primarie aziende nazionali, che risultano aver affidato ai siti pirata la propria pubblicità”.

  • ceceris

    Cornutazzi………….