Cookie Law

Sicuramente avete notato come da qualche giorno sia presente, in pratica su ogni sito web, un banner nero  o comunque di altro colore nella parte superiore del sito che cita la seguente frase o qualcosa di molto simile

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Dovete sapere che la frase che vi obbliga ad accettare la cookie policy altrimenti dobbiamo abbandonare la navigazione sul sito web fa parte di una nuova legge che è in vigore dal 2 giugno 2015 e che tutti i siti web inclusi blog, siti di informazione e quant’altro abbia utilizzi i cookie sui propri siti web per fini pubblicitari obbliga di informare le persone circa i cookie utilizzati ed eventualmente rifiutarne l’installazione.

Prima di passare nel dettagli vediamo cosa sono i cookie.

Cosa sono i Cookie?

I cookie sono una stringa di codice che è inviata all’utente che visita un sito web e che viene memorizzato in locale sul PC dell’utente stesso che si occupa di memorizzare alcune informazioni sull’utente come le preferenze di navigazione, lingua, posizione geografica e molto altro a seconda del tipo di cookie utilizzato dal sito web. Tutti questi dati vengono poi inviati ai servizi che si occupano di inviare pubblicità che in questi casi diventerà mirata poichè si viene a conoscenza del nostro utilizzo del web. In ogni caso i cookie non possono rimanere archiviati sul dispositivo dell’utente per un periodo superiore a 12 mesi.

Cookie Law

Da un grande sito di informazione ad un piccolo blog la cookie law è legge per tutti e al momento tutti devono attivare questa nuova procedura che impedisce l’uso dei cookie oppure disattivarli su richiesta dell’utente. Il bello che esistono diversi problemi, bloccare i cookie di terze parti, il costo della comunicazione al Garante che in molti hanno vista come la tassa sui blog.

E’ bene precisare che i codici analytics,  i cookie gestiti da terza parte ma anonimizzati non rientrano in questa categoria. Dunque a conti fatti tutti i siti o blog che utilizzano il circuito AdSense dovranno adeguarsi alla nuova normativa, quindi in prativa l’80% dei siti mondiali.

La nuova normativa però non tiene conto dello grande sforzo tecnologico per bloccare i cookie di profilazione poichè bisognerebbe bloccare l’accesso al sito sin dal primo accesso ed i cookie tecnici possono essere rilasciati, mentre i cookie di profilazione dovrebbero essere bloccato attraverso l’intervento tecnico sul codice del sito disabilitando selettivamente il codice su ogni pagina.

E’ una tassa sui blog?

Secondo il provvedimento del Garante oltre all’obbligo di comunicazione dell’utilizzo dei cookie di terze parti è anche obbligatorio fare una notifica telematica che ha un costo di segreteria di 150 euro. 150 possono sembrare pochi ma per un sito web piccolo potrebbero diventare una cifra ingente per chi ha un traffico di utenti basso ma che dovranno adeguarsi se hanno un social widget, un Adsense  o qualche altra forma di pubblicità.

Blocchiamo la Cookie Law

Proprio per  questo è nata la petizione blocca il cookie, promossa da alcuni blogger a cui anche noi abbiamo aderito perchè ci sembra assurdo obbligare qualsiasi sito ad uno sforzo economico e tecnico ingente soprattutto quando non si sono reali traffici da giustificare questo dispendio inutile.