Vi siete mai chiesti cosa accade su Internet mentre voi stessi state navigando? Ecco che noi abbiamo trovato su Internet una bella infografica che riassume che cosa succede su internet in un solo minuto. Come potete vedere nell’infografica presente al fondo dell’articolo si può vedere come gli utenti che navigano su internet sia cresciuta quasi di un quinto, precisamente il 18,5%, negli ultimi due anni con ben 3,2 miliardi di persone connesse tra di loro tramite la rete.

In un solo minuto vengono cliccati 4.166.667 “Mi piace” su Faccebook, oppure scaricate 51.000 applicazioni dall’Apple AppStore. Ma non solo vengono trasmesse ben 77.160 ore di video su Netflix, su YouTube vengono caricati più di 300 ore di filmati, sono pubblicati 347.222 tweet, 694 passeggeri usano Uber, 284.722 persone condividono su Snapchat, 1 milione e 736.111 mettono mi piace sulle foto di Instagram sempre tutti in un minuto.

Di seguito tutti i numeri nell’infografica di Domo dove potete vedere cosa accade in un solo minuto, mentre noi nel minuto precedente scrivevamo l’articolo su WordPress per voi, altri utenti condividevano, pubblicano, mettono mi piace e quant’altro sempre sul magico mondo di Internet che offre una miriade di possibilità per quasi il 50% della popolazione mondiale.

https://i1.wp.com/web-assets.domo.com/blog/wp-content/uploads/2015/08/15_domo_data-never-sleeps-3_full_v4.png?resize=640%2C1017&ssl=1

Internet from Wikipedia

Internet è una rete mondiale di reti di computer ad accesso pubblico. Dalla sua nascita rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa, che offre all’utente una vasta serie di contenuti potenzialmente informativi e servizi. Si tratta di un’interconnessione globale tra reti informatiche di natura ed estensione diversa, resa possibile da una suite di protocolli di rete comune chiamata “TCP/IP” dal nome dei due protocolli principali, il TCP e l’IP, che costituiscono la “lingua” comune con cui i computer connessi ad Internet (gli host) sono interconnessi e comunicano tra loro ad un livello superiore indipendentemente dalla loro sottostante architettura hardware e software, garantendo così l’interoperabilità tra sistemi e sottoreti fisiche diverse.