https://i1.wp.com/vivaldi.com/assets/browsers.png?w=640&ssl=1

Nato solo sei mesi fa, Vivaldi, browser alternativo nato per contrastare il dominio dei soliti nomi, in meno di metà anno ha saputo conquistare una bella fetta di utenti, e sopratutto quelli smanettoni hanno apprezzato molto l’anima open di questo strano browser che ha conquistato il web.

Nato quando ormai il mercato è saturo dai vari Google Chrome, Internet Explorer/Edge, Firefox, Opera, Safari ed altri, Vivaldi conta quasi cinque milioni di utenti e sebbene la distanza dai concorrenti sia siderale la sua anima “smanettona” potrebbe diventare il marchio di fabbrica di questo browser.

Nato da una costola di Opera, per mano del suo creatore originario Jon von Tetzchner, ha creato Vivaldi che ha fatto della navigazione web altamente personalizzabile il suo cavallo di troia.

Ad esempio potremo controllare Vivaldi con alcune gesture del mouse (Per chiudere una tab basta cliccarvi sopra e trascinarla sul bordo inferiore sinistro dello schermo) con la possibilità di creare gesture personalizzate, ma anche congelare un gruppo di tab liberando memoria preziosa, ma in futuro sono previste diverse espansioni come un client email integrato ed una versione per Android.

Abbiamo provato Vivaldi per una settimana prima di recensirlo e devo dire che la velocità operativa è notevole, non un blocco e mai un crash, veloce e stabile, anche se mancano le estensioni, cosa per me fondamentale.

Vivaldi è disponibile per Windows, MAC e Linux in modo gratuito e potete scaricarlo cliccando sul link seguente:

Download Vivaldi per Windows, Mac OS X e Linux