Google dirà addio a PageRank nelle prossime settimane. Infatti il noto sistema di assegnazione di un valore ad un sito web in base alle varie ottimizzazioni fatte in ottica SEO, cesserà di esistere e di essere comunicato.

Il PageRank non sarà più visibile, sarà cancellato definitivamente dalla visione di SEO, utenti e navigatori, come confermato ai microfoni di Serarch Engine Land direttamente da Google. Il PageRank ha fatto la fortuna di Google e di tutti i siti web che hanno migliorato l’indicizzazione di un sito web puntando tutto sulla possibilità di ottenere un PageRank elevato scalando le classifiche nel motore di ricerca di Google.

Il PageRank è stato un parametro fondamentale in ottica SEO e per chi sapeva come aumentare questo valore, ora però è diventato obsoleto poiché per il SEO si punta di più su altri fattori che di fatto rendono inutile il semplice PageRank.

Infatti la diversificazione delle SERP da parte di Google avvenuta negli ultimi mesi, aveva messo in discussione il PageRank, proprio per il fatto che non era necessaria una sola query per indicizzare un sito web ma doveva essere incentrato sull’elaborazione di diversi fattori.

Questo perché il PageRank metteva al centro del proprio algoritmo in base anche alle valutazioni degli utenti e della durata della navigazione su di essi ma proprio questo meccanismo ha creato vere e proprie campagne per far aumentare il PageRank di un sito web da parte di agenzie create ad hoc.

Ecco che un obiettivo di Google degli ultimi anno ha visto il declassamento del PageRank che finalmente va in pensione diventando anche marginale all’interno dei tantissimi parametri e nel contesto di un’evoluzione del web che sta migrando verso l’intelligenza artificiale.