ISIS

Il 9 Aprile 2015 alcuni hacker informatici hanno bloccato per ore l’emittente francese TV5Monde. Il sito è stato irraggiungibile per diverse ore e sui profili di Facebook e Twitter sono comparsi immagini e slogan jihadisti.

“Noi non siamo al momento in grado di trasmettere su alcuno dei nostri canali; i nostri siti e i nostri account sui social network non sono sotto il nostro controllo e vi si leggono rivendicazioni dello Stato Islamico”

Aveva confermato nella notte il direttore generale di TV5Monde, Yves Bigot. Inoltre sul profilo Facebook è comparsa la scritta “Je suIS IS” con la firma “CyberCaliffato” che richiama in modo chiaro e netto il movimento dell’ISIS.

I messaggi comparsi sul sito web attaccano direttamente il presidente Francois Hollande, accusandolo di aver mandato soldati francesi a combattere contro l’ISIS affermando di aver commesso “un errore imperdonabile” nel schierarsi contro il movimento. Sono infine stati mostrati minacciosamente documenti e carte d’identità appartenenti a familiari o persone vicine a militari della Francia impegnati contro gli jihadisti. Dunque ancora una volta la Francia è stata colpita direttamente che con questo nuovo colpo la Francia ancora una volta è messa allo scoperto in nei termini di sicurezza con il cambiamento di strategia dell’ISIS che ora attacca anche via web.