Ormai l’estate è arrivata e con le temperature che salgono sempre di più si sente l’esigenza di evadere da questo caldo afoso che attanaglia le città e magari scegliere una bella meta con spiagge a perdita d’occhio, acqua cristallina e relax totale. Ecco che potrebbe essere utile affidarsi al web per trovare la nostra meta caraibica, magari risparmiando un bel po di soldini ma prenotando online e non dalla classica agenzia di viaggio c’è perdita di qualità per via del risparmio economico?

Secondo Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), l’utente cerca online la sua vacanza perfetta anche perché è più facile trovare esperienze personali, foto, commenti e molto altro aumentando il grado di trasparenza e sicurezza nell’effettuare la prenotazione su un sito meglio che su un altro.

Ecco che se un tempo le agenzie di viaggi erano i punti di riferimento per ogni amante dei viaggi ora le cose sono cambiate e secondo uno sondaggio condotto dall’UNC ed Airbnb ben il 75% delle persone intervistate dichiara di acquistare vacanze su internet e di esserne soddisfatto mentre il 34% preferisce la prenotazione di appartamenti privati ed il 30% prenota bed and breakfast.

Il dato più significativo è però che il 69% si sentono tranquilli nell’acquistare le vacanze online anche se nella maggior parte dei casi chiede chiarezza e trasparenza e non sottovaluta le recensioni lasciate dagli altri utenti.

Insomma l’utente medio sposta anche l’acquisto delle proprie vacanza online e si fida di acquistare un prodotto anche se non può vederlo e conoscere esperienze dirette anche dell’operatore di agenzia ma si informa, legge, commenta soprattutto i siti che recensiscono strutture, alberghi, resort e qual altro fidandosi delle recensioni scritte dagli altri utenti.

Personalmente prenoto spesso i miei viaggi online leggendo su più siti i commenti su una stessa struttura anche se per viaggi di un certo tipo, viaggi di nozze, viaggi in paesi particolari o molto lontani vedo ancora l’agenzia di viaggio offrire un servizio migliore di quello online.