Finalmente dopo anni bui, ecco che YouTube inizia a segnare incassi record e tra i 100 top brands si segnala che nel solo 2015 questi hanno speso il 60% in più in pubblicità. Al momento YouTube non ha pubblicato i dati e dunque non sappiamo quali siano i numeri anche se YouTube ha annunciato una vera esplosione del video advertising che permette al gigante dei video di incassare notevolmente dalla pubblicità poichè in rete sono visualizzati milioni di video ed il popolo di internet, che viene identificato in un’età compresa tra i 18 ed i 24 anni e che visualizza video a manetta permettendo guadagni record proprio a YouTube.

La famosa Generazione Y, nata tra gli anni ottanta ed i primi anni duemila, amano molto condividere, visualizzare e creare video da inviare ai propri amici su YouTube e proprio la familiarità con i media permette di avere un incremento del 60% degli introiti di YouTube rispetto allo scorso anno. Proprio il tempo tempo speso su Youtube da questi “ragazzini” permette di ottenere questi risultati impressionanti e con l’aumento delle connessioni veloci e tariffe con tanti GB per navigare anche in mobilità permettono la visione di video anche quando si è fuori dalle proprie mura casalinghe. Ecco che YouTube vede una stima all’aumento di circa il 34% fino a raggiungere i 7,8 miliardi di dollari. YouTube da solo detiene il 19.35% di questo mercato e per quest’anno la crescita lo porterà a guadagnare ulteriori quote di mercato portandolo a superare un quinto del totale anche se non bisogna dimenticare la concorrenza che la piattaforma deve comunque affrontare, con Facebook in lizza per aumentare le vendite di video pubblicitari e altri social come, Twitter o Snapchat, che stanno focalizzando la loro attenzione sui prodotti video.