Siamo ancora qui a parlare di Windows ma questa volta in ambiente mobile. Se Windows 10 sta davvero riscuotendo un successo senza precedenti, la controparte mobile ancora stenta a decollare per via degli aggiornamenti che ancora non arrivano, ad oltre 6 mesi da rilascio ufficiale della versione definitiva.

Se nel 2014, Windows Phone era in piena espansione, e nel 2015 i dispositivi con l’OS creato da Microsoft hanno fatto segnare numeri importanti, sopratutto per la fascia medio-bassa del mercato, questo inizio 2016 non fa segnare numeri importanti per Windows nel mondo mobile e la colpa sarebbe tutta nel mancato aggiornamento dei dispositivi già presenti nel mercato all’ultima versione Windows 10 Mobile, dopo che Microsoft, aveva promesso l’aggiornamento.

Infatti dopo diversi mesi di sviluppo, Windows 10 Mobile doveva segnare un vero cambiamento nell’OS mobile di Microsoft, ma così non è stato. Vuoi per la mancanza di uno store che potesse competere con i concorrenti Play Store di Google e AppStore di Apple, con app scadenti e diverse ancora non presenti, come la suite Google e molte app che sui concorrenti sono più belle, funzionali ed intuitive ma dietro c’è altro.

Per primi ci siamo avvicinati al mondo Windows negli smartphone con dispositivi ben costruiti, di qualità ed un OS veloce e scattante anche su dispositivi non costosi, ma a due anni di distanza dal rilascio della prima versione di Windows Phone, non si sono registrati cambiamenti epocali sia nell’interfaccia che nelle funzioni, eccezion fatta per Continuum che doveva rappresentare la vera novità ma bloccata per la mancanza di accessori che potessero davvero estendere le funzionalità dell’OS su un PC, magari potevano includerli nella vendita dei top di gamma.

Continuum però doveva essere rilasciato con Windows 10 Mobile che ancora è un miraggio per molti dispositivi vecchi che sono stati dichiarati compatibili ma mai aggiornati con l’update rinviato di mese in mese.

Windows 10 Mobile non ha registrato gli stessi passi fatti ad esempio da Android che tra Jelly Bean (4.1) e Marshmallow (6.0) ha completamente stravolto, funzionalità e grafica.

Se po ci mettiamo il supporto dei vari produttori che ormai non vendono più dispositivi con l’OS di Microsoft e che la sola Nokia teneva in vita, ora la maggior parte dei produttori hanno puntato su Android con conseguente disastro per Windows Mobile che ha una quota di mercato di appena l’2.8% a livello globale.

Dunque al momento non vedo un futuro roseo per Windows 10 Mobile con Microsoft che dovrebbe dare una bella sterzata nella produzione di pochi dispositivi mirati in modo da coprire tutte le fasce di prezzo e caratteristiche e puntare molto sul suo store, che al momento è davvero di scarsa qualità e povero di contenuti.

https://pbs.twimg.com/media/CZ1tSgkVIAAOU7F.png:large

Discorso diverso per l’OS desktop con numeri da capogiro per Windows 10 ed i tablet Surface che vendono molto bene. Insomma che sia la fine “prematura” di Windows Mobile a circa 4 anni dalla sua nascita?