https://pbs.twimg.com/media/CZ1tSgkVIAAOU7F.png:large

Anche Microsoft ha pubblicato i dati del trimestre precedente con un 2015 che si chiude nel segno del chiaro scuro. Infatti il 2015 di Microsoft si è chiuso con numeri contrastanti perchè se da un lato la serie Lumia con Windows Phone ha visto un vertiginoso della sua quota di mercato, la linea Surface e OS desktop ed enterprice vede numeri ottimi ed in continuo aumento.

Infatti nell’ultimo trimestre gli incassi totali sono stati di 23.8 miliardi di dollari con un utile netto di 5 miliardi, mentre l’anno scorso mamma Microsoft ha guadagnato 5.8 miliardi. Dunque un calo sui numeri generali che però sono tutti da imputare alla sezione mobile perchè Microsoft Azure fa segnare record con un +140% per i suoi servizi cloud e con Office 365 con un +70% che ha permesso di offrire i suoi servizi sul web ad oltre 20 milioni di utenti.

Passando al gaming, con la nuova Xbox, c’è stato un +30% di utenti che accedono alla piattaforma per giocare e nelle app mobili, circa 900 milioni di utenti usano Skype e le altre applicazioni inclusi gli oltre 340 milioni che usano la suite office mobile.

Altri numeri interessanti arrivano dai tablet Surface con un +29% anche trainati dai nuovi Pro 4 e Book mentre il crollo definitivo viene proprio dagli smartphone con un -49% dalla gamma Lumia che non riescono a colpire nel cuore gli utenti.

Secondo un articolo di The Verge, dove si legge “Windows Phone is dead” in molti esperti hanno già sancito la morte di Windows nel campo mobile perchè anche con l’ultima creatura Windows 10, non si stanno ottenendo i risultati sperati anche se il 2016 potrebbe portare ad un rovesciamento. Certo che  Windows Phone è ormai a circa il 5% di quota di mercato a livello mondiale per quanto riguarda gli smartphone ed il miracolo di recuperare terreno rispetto ad Apple ed Android non è riuscito minimamente in 5 anni.