Asus non produrrà più dispositivi con Windows RT, la conferma del CEO Jerry Shen

L’amministratore delegato Jerry Shen dice addio a Windows RT: “Non è solo la nostra opinione, è l’intera industria che sente che Windows RT non ha avuto successo”.

Asus non produrrà più dispositivi con Windows RT, la conferma del CEO Jerry Shen

Asus comunica ufficialmente che abbandonerà il sistema operativo Windows 8 RT. 

Come purtroppo sappiamo, il sistema operativo Windows 8 RT è stato un fallimento. Troppo chiuso rispetto a Windows 8 classico, poco supportato da Microsoft e dalle aziende che lo hanno usato sui propri tablet, poco utile agli utenti.

Asus e altre aziende hanno provato a investire su questo OS, lanciando prodotti interessanti e vendendoli a prezzi accessibili, ma, a quanto pare, gli utenti non li hanno apprezzati. Molte aziende hanno infatti iniziato a criticare Windows 8 RT e, tra queste, troviamo Acer e anche Asus.

Dopo Acer, infatti, anche Asus ha dichiarato ufficialmente che non utilizzerà più Windows 8 RT sui propri PC e tablet. Sicuramente una notizia positiva per tutti gli utenti, soprattutto in vista dell’IFA 2013, durante la quale Asus presenterà nuovi prodotti e tablet basati dunque su Windows 8 e non più su Windows 8 RT.

Dunque, dopo la comunicazione ufficiale da parte di Acer, anche Asus abbandona definitivamente Windows 8 RT. Un OS con troppi limiti e troppo chiuso, che non ha riscosso il successo sperato. Ad annunciarlo è l’amministratore Jerry Shen, che ha dichiarato al Wall Street Journal in modo chiaro ed inequivocabile che la sua azienda non produrrà più ne tavolette ne altri dispositivi con Windows RT.

“Non è solo la nostra opinione” — dichiara Shen — “è l’intera industria [NdR, noi compresi] che sente che Windows RT non ha avuto successo”.

Windows RT: impatto negativo sulle entrate

Con l’abbandono di Windows 8 RT, dunque, Asus si focalizzerà completamente sui tablet x86 basati sulla versione non-light di Windows 8, cioè quella classica, l’unica in grado di offrire un’esperienza paragonabile a quella di qualsiasi laptop sul mercato anche su tablet e quindi in completa mobilità.

Il motivo dell’abbandono di Windows 8 RT da parte di Asus è legato soprattutto ai pessimi risultati di vendita dei VivoTab RT, che, contrariamente alle previsioni, hanno avuti impatti negativi sul bilancio del secondo trimestre dell’azienda.

Con l’abbandono di Asus e Acer, dunque, Microsoft è rimasta sola a spingere la piattaforma RT. Presto dovrebbe arrivare il nuovo Surface di Microsoft, ma ancora non sappiamo se sarà basato o meno su Windows 8 RT (probabilmente si, purtroppo). Ad ogni modo, anche questa notizia di Asus non fa altro che confermare il fallimento di Windows 8 RT, un OS che noi avevamo già dato per spacciato, del resto non ci voleva un genio a capire che questo sistema operativo era troppo chiuso e limitato rispetto a Windows 8 classico.

Voi invece cosa ne pensate di Windows 8 RT? Vi piace? Oppure preferite la versione classica di Windows 8?

A questo punto non possiamo fare altro che aspettare, sperando di vedere presto cosa Asus ha in serbo per noi per i prossimi mesi. Sicuramente all’IFA arriveranno tante novità interessanti!

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!