Scopri i trucchi degli esperti per ottimizzare con un unico potente tool le prestazioni del tuo computer.

pc

 

Il computer, o per essere più precisi il sistema operativo installato su di esso, è come l’auto. Per mantenerlo sempre in perfetta efficienza, necessita di continua manutenzione. Un disco rigido sempre ben deframmentato, un registro di sistema in perfetto ordine e la configurazione corretta di alcuni parametri di base possono davvero rendere Windows più reattivo e veloce che mai e consentire di usare il PC al massimo delle sue possibilità. Per farlo non è necessario avere competenze informatiche avanzate, possiamo utilizzare direttamente il software Ashampoo WinOptimizer 2014.

Questo software, infatti, integra numerosi strumenti che consentono di mantenere il computer in perfetta efficienza. Tramite la funzione One Clic Optimizer potremo eseguire tutte le ottimizzazione con un solo clic del mouse; se preferiamo invece le operazioni manuali, attivabili facendo clic su Moduli, potremo intervenire direttamente per risolvere problemi specifici. Ecco quindi di seguito una serie di dritte e trucchi per avere ii computer sempre al top utilizzando le funzioni del nostro esclusivo software.

Per utilizzare WinOptimizer 2014 senza limitazioni di tempo è necessario eseguire una breve procedura di registrazione; in caso contrario, il software scadrà dopo 10 giomi. Al primo avvio, Win Optimizer visualizza una schermata di avviso, che ricorda i giorni di utilizzo residui. Facciamo clic sul pulsante Richiedi la chiave GRATUITA per la versione completa e compiliamo il form inserendo il nostro indirizzo di posta elettronica. Quindi, incolliamo la chiave di licenza ricevuta tramite e-mail nell’apposita casella. Nel corso dell’installazione verranno proposti dei software aggiuntivi: non sono necessari e, pertanto, possiamo saltare quei passaggi.

UN BROWSER INTERNET PULITO

Quando visitiamo i siti Internet sul nostro computer vengono salvati numerosi dati relativi alla nostra navigazione, dai cookie ai file temporanei. Col tempo questo insieme di oggetti può diventare di dimensioni rilevati e occupare spazio prezioso su disco. Vediamo come eliminarli in pochi click. Facciamo clic su Internet Cleaner, dopo aver chiuso tutti i browser: WinOptimizer 2014 avvierà una scansione alla ricerca delle tracce che abbiamo lasciato durante la navigazione: file temporanei, cache, cookie. Scegliendo il browser di nostro interesse dall’elenco a sinistra, potremo vedere gli oggetti rilevati, selezionarli tutti o in parte e fare clic su Cancella per eseguirne la pulizia. Se desideriamo un file di testo con il riepilogo di tutto ciò che è stato trovato, basta fare clic su Crea rapporto.

VIA DAL DISCO RIGIDO I FILE INUTILI!

Spesso capita che, in seguito a un errore reversibile di sistema con comparsa della tanto famigerata schermata blu, sull’hard disk rimangano “appesi”, ovvero inutilizzati, file di ogni genere. Ecco come individuarli e cancellarli definitivamente dal PC. Per fare un po’ di pulizia sul dico rigido possiamo usare la funzione Drive Cleaner. essa ci consente di rimuovere facilmente i file duplicati o orfani, i dump creati in seguito a un arresto improvviso del sistema, ma anche i file di log e i file temporanei lasciati durante l’installazione dei software. Accedendo alle impostazioni, possiamo selezionare le singole unità da scantonare, impostare dei filtri tramite le eccezioni e definire le azioni da intraprendere per i file in uso e, quindi, potenzialmente non eliminabili. I file cancellati vengono rimossi definitivamente, ma possiamo anche farli transitare per il Cestino tramite l’opzione Sposta i file nel cestino invece di cancellarli direttamente.

REGISTRO SEMPRE IN REGOLA

Il registro di Windows è una delle componenti più inclini a “sporcarsi”, in seguito a frequenti installazioni e disinstallazioni di software. Per garantire prestazioni del  sistema operativo sempre al top è bene di tanto intanto provvedere alla sua ottimizzazione eliminando tutte le chiavi e le voci superflue. Per pulire il registro di sistema eseguiamo la funzione Registry Optmizer una scansione approfondita del registro porterà alla luce tutti i problemi presenti al suo interno. Troveremo, ad esempio, quelle voci che puntano a oggetti inesistenti, formati di file errati, riferimenti a librerie mancanti e altre voci “orfane” e, pertanto, inutili. Basterà un clic su Cancella per ritrovarci con un registro come nuovo.

ACCESSO VELOCE

Le prestazioni del disco rìgido sia in fase di lettura sia di scrittura dei file sono tanto maggiori quanto più i dati sono memorizzati su di esso in modo ordinato. È opportuno pertanto effettuare periodicamente la deframmentazione dell’hard disk in modo da avere un avvio rapido del sistema operativo e un caricamento veloce di software e file.
Sebbene Windows disponga già di una procedura di deframmentazione, il modulo Defrag 3 di Ashampoo WinOptimizer 2014 utilizza algoritmi ad elevata efficienza. La deframmentazione Intelligente, una delle possibili scelte, è utile in presenza di molti file sottoposti frequentemente a modifiche. I file più frammentati, e quindi maggiormente utilizzati, sono spostati nelle posizioni più comode da raggiungere per la testina. Particolarmente interessante è la deframmentazione proattiva, che monitora l’attività di Windows, tenendo traccia dei file salvati; non appena ci sono risorse di sistema sufficienti, viene eseguito il defrag dei singoli file. In questo modo, potremo evitare di lanciare frequentemente la deframmentazione di tutta l’unità. Infine, Boot Time Defragmentation consente di deframmentare quei file di sistema che non sono modificabili dopo l’avvio del sistema operativo, velocizzando le procedure di startup.

UNO SGUARDO Al SERVIZI DI SISTEMA

In Windows sono attivi numerosi servizi, ognuno dei quali occupa parte delle risorse del sistema, a scapito ovviamente della velocità di esecuzione dei programmi. Vediamo come monitorarli.
Con Service Manager di Ashampoo WinOptimizer 2014 possiamo non solo visualizzare l’elenco dei servizi attivi sul sistema, ma anche leggere una loro valutazione in termini di utilità (rappresentata con delle stellette a 1 a 5), ottenuta come media delle votazioni di altri utenti del programma. In questo modo, potremo decidere con maggiore consapevolezza quali lasciare nel loro stato attuale e quali disattivare definitivamente.

 

CONNESSIONE INTERNET AL TOP

Per navigare sui Internet e sfruttare al massimo la banda fornita dal provider è necessario modificare i valori di in alcuni parametri. Per farlo è necessario adoperare un apposito tool, come Internet Tuner. Questo strumento velocizza la navigazione intervenendo sui parametri principali della connessione. Gli utenti più esperti senz’altro preferiranno la configurazione manuale a quella automatica, in quanto potranno impostare parametri come ì’MTU, YRWINe il TTL. VMTU indica la dimensione dei pacchetti di dati che viaggiano sulla nostra rete, YRWIN definisce la quantità di dati che il nostro PC può accettare prima di comunicare al mittente che è pronto alla ricezione di nuovi pacchetti, il TTL indica la vita massima di un pacchetto in giro nelle rete che non ha ancora raggiunto la destinazione. Questi parametri, configurati opportunamente, possono incrementare in maniera significativa le prestazioni della nostra connessione. Con Internet Tuner potremo effettuare anche una misurazione dell’MTU ottimale.

 

NO AI PROCESSI BLOCCATI

Il computer è si improvvisamente rallentato? La colpa potrebbe essere di un processo che si è bloccato o che sta “rubando” tutte le risorse di sistema. Con Process Manager possiamo analizzare la situazione e “killare” (“uccidere”) i processi che creano problemi. Questo tool, infatti, rispetto a Gestione attività di Windows fornisce informazioni più complete riportando, ad esempio, l’elenco completo dei moduli caricati da ciascun processo.