Dall’uso della voce al tracking dello sguardo: i modi più incredibili per usare il tuo PC senza nemmeno sfiorarlo
pc

Da sempre usiamo il computer tramite mouse e tastiera; ma da quando sono comparsi i display touch si avverte la necessità di andare oltre! Con smartphone e tablet, ad esempio, basta un tocco del dito per avviare un’app, uno swipe per sfogliare pagine Web o foto, uno scroll per scorrere un documento… È possibile fare qualcosa del genere anche con il nostro computer? Come sempre, la tecnologia ha in serbo per noi un modo ancora più incredibile per comandare i nostri dispositivi, addirittura senza un contatto fisico.

Non solo mouse e tastiera per comandare il computer

Con una Webcam o il microfono possiamo comandare il PC muovendo nell’aria la mano o utilizzando comandi vocali. Esistono programmi di riconoscimento della voce con i quali possiamo dettare un testo, avviare applicazioni e navigare sul Web anche se abbiamo le mani impegnate a fare altro (ad esempio in cucina). Ci sono anche software di tracciamento dello sguardo che riescono a rilevare come muoviamo gli occhi e a trasformare questi input in comandi.
Sul nostro computer, ad esempio, potremo muovere il puntatore del mouse sullo schermo senza dover usare il mouse. Gli scenari in cui possiamo applicare tutte queste tecnologie sono i più vari e vanno dal semplice divertimento al campo medico. Persone con handicap e problemi motori potranno utilizzare i dispositivi hi-tech senza la necessità di dover ricorrere a un’assistente personale. In queste pagine abbiamo raccolto i modi più incredibili per usare il computer senza neanche sfiorarlo. E chissà che in futuro non basti solo il pensiero…

Scarichiamo l’archivio Flutter e scompattiamolo in una qualsiasi cartella dell’hard disk. Assicuriamoci che la Webcam sia collegata al computer ed eseguiamo il file Flutter.msi per installare il software. Al termine verremo condotti al tutorial di configurazione.

Clicchiamo su I’m Ready e posizioniamo la mano davanti alla Webcam, a circa un metro di distanza. È importante che la stanza sia ben illuminata. Ci verrà chiesto di ripetere alcuni gesti che serviranno in seguito per avviare/ arrestare la riproduzione di un brano e passare a quello successivo o precedente.

Terminata l’esercitazione, Flutter resterà attivo nella barra delle applicazioni, intervenendo solo quando necessario. Avviando iTunes, Windows Media Player, VLC, Spotify ma anche YouTube con Chrome e altri servizi, entrerà subito in azione captando i gesti delle mani e impartendo i relativi comandi al player in uso.