Cosa significa il 10 di Windows 10?

Windows 10

Windows 10 è ufficiale e ancora una volta Microsoft ha stupito tutti e ci ha spiazzato saltando Windows 9 e passando a Windows 10. Dietro il nome “10” c’è qualcosa di più che un semplice numero. Windows 10 è il nome scelto da Microsoft per dare una nuova scelta a molti utenti scontenti delle precedenti versioni di Windows. Infatti la parola d’ordine è “flessibilità” e con Windows 10 credo che Microsoft abbia fatto centro.

Il 10 sta per il numero di devices supportati da un’unica piattaforma. Infatti 10 sono le possibilità famiglie di prodotti dove Windows 10 girerà senza problemi in modo da uniformare l’esperienza di utilizzo sui tutti i devices uniformando anche lo store delle applicazioni che anch’esso sarà unico.

Windows 10 – 10 Devices supportato

    1. Arduino, IoT
    2. Smartphone
    3. Phablet
    4. Tablet 7″
    5. Tablet 10″
    6. Ibridi
    7. Laptop/All-in-one
    8. Desktop
    9. TV con Kinect
    10. Display touchscreen

Se l’idea da trasmettere era quella di una piattaforma sola per 10 supporti differenti, l’effetto è riuscito: un sistema operativo per auto-adattarsi al dispositivo in uso, pur fornendo accesso alle medesime applicazioni ed ai medesimi servizi, è esattamente ciò a cui Microsoft ambisce con il nuovo corso di Satya Nadella. Il numero 10 viene ad assumere in questo contesto una funzione strutturale, tutt’altro che teorica, ma ben radicata nella natura stessa dell’obiettivo finale del progetto di sviluppo. Tuttavia dallo schema si evince altresì una mancanza che potrebbe significare molto: non è elencato alcun dispositivo indossabile.

Se il silenzio su questa categoria ha un significato, questo potrebbe essere quello per cui Windows 10 è il medesimo su ben 10 formati, mentre tutto quel che è wearable potrebbe dialogarvi partendo però da un software più semplice e non omologabile con tutto il resto. Il messaggio sarebbe comunque chiaro: “one platform” da Arduino ai televisori significa davvero una scommessa forte in favore di utenza e developer, creando una ambiente unico all’interno del quale vivere la propria professione, il proprio tempo libero, i propri viaggi, le proprie amicizie, la propria vita.