Distribuzione Windows Novembre 2016: Windows 10 arresta la crescita

Dopo aver guadagnato un quinto del mercato la crescita di Windows 10 si è arrestata

Windows 10 vede fermare in soli due mesi la sua crescita che era stata spaventosa e costante nell’ultimo anno. Infatti se a Settembre 2016 si è segnalato il primo calo ad Ottobre il trend è lo stesso con Windows 10  che non cresce più.

Infatti secondo i dati pubblicati mensilmente da NetMarketShare, a Novembre 2016, mostrano che il market share sia del 22,59% con un aumento di pochi millesimi rispetto al mese precedente mentre dall’altra parte Windows 7 guadagna qualcosina attestandosi al 48.38%.

https://i1.wp.com/image.prntscr.com/image/34a855247c1940308b6e078945c74ab0.jpeg?w=640

Le percentuali pubblicate da NetMarketShare vedono Windows XP reggere con un buon 8,27% in perdita di quasi 0.8 punti percentuale, Windows 8.1 con l’8,4% in aumento e le altre piattaforma dei sistemi operativi con il solo MAC OSx che regge il colpo con un misero al 2,74% e Linux al 2,18%.

Dunque la rincorsa di Windows 10 si ferma, almeno temporaneamente in attesa che  le aziende si adeguino ed aggiornino a Windows 10 le loro macchine così da effettuare il sorpasso definitivo su Windows 7 e dunque relegare la versione di Windows ormai vetusta ad una piccola percentuale.

Con l’anniversary updadate, Microsoft ha comunicato che Windows 10 è installato su oltre 400 milioni di dispositivi nel mondo ma da allora, circa due mesi fa, non è cambiato molto e sembra già essere svanita la disponibilità dell’aggiornamento gratuito per tutti i possessori di licenza originale da Windows 7 a Windows 8.1.

Via