Microsoft pronta a chiudere il capitolo Windows RT: arriva la conferma

surface-21

Dopo varie voci, rumor, notizie trapelate, conferme e smentite, ecco che arriva la conferma ufficiale da parte di Microsoft: Windows RT sarà abbandonato dall’azienda. 

Una notizia che farà sicuramente piacere ai tanti utenti che reputavano inutile Windows RT, ma che, al tempo stesso, non gioverà sicuramente alle vendite del Surface 2 e del nuovo tablet di Nokia, due dispositivi appena arrivati sul mercato con questo sistema operativo. Chi comprerebbe un tablet sapendo che il suo sistema operativo sarà presto abbandonato e non più supportato?

Ma torniamo alla notizia dell’abbandono da parte di Microsoft del sistema operativo Windows RT, un OS che non è mai decollato a causa degli eccessivi limiti e della scarsità di software che da sempre lo hanno caratterizzato.

Stando alle dichiarazioni di Microsoft, l’azienda terminerà ufficialmente il progetto Windows RT per focalizzarsi sulle due principali piattaforme: Windows (8+) e Windows Phone (8+). Non si tratta di semplici indescrezioni di corridoio, le dichiarazioni della senior executive Julie Larson-Green riportate dal Guardian non lasciano infatti spazio a fraintendimenti:

Abbiamo l’OS Windows Phone. Abbiamo Windows RT ed il (più) completo Windows. Non ne avremo più tre.

Il commento della dirigente Microsoft è arrivato nel corso di un seminario della UBSuna certezza dopo le voci di dismissioni che corrono ormai da mesi.

Julie Larson-Green non si è soltanto limitata a questa dichiarazione, ma ha anche spiegato quali siano stati i motivi di una simile scelta:

Windows su ARM, o Windows RT, è stato il nostro primo tentativo di creare un’esperienza d’uso più chiusa, circoscritta (come su iPad), che non avesse tutta la flessibilità di Windows, ma con le potenzialità di Office e tutte le nuove applicazioni. Così che si potesse dare un device RT in mano ai bambini, senza il rischio che si aprano accidentalmente pop-up, toolbar e altro da Internet Explorer ed essere in grado di dire, perchè si stanno aprendo tutte queste cose?

Quindi l’obiettivo era quello di sviluppare due diversi tipi d’esperienza, quella completa come sul proprio PC Windows (o sul Surface Pro) e quella più semplice di un tablet che può anche essere produttivo. Questo era il fine. Forse non abbastanza. Penso che non abbiamo saputo spiegarlo al meglioPenso che non abbiamo differenziato abbastanza i device. Sono molto simili. L’esperienza d’uso è simile. Non fa (RT) semplicemente tutto quello che ci si aspetta da Windows.

Concordo pienamente con queste parole: Microsoft ha sbagliato con Windows RT, doveva differenziarlo maggiormente, fare capire agli utenti i suoi limiti fin dall’inizio. Se devo essere sincero, però, Microsoft avrebbe proprio dovuto saltare questo OS, lasciando spazio ai più performanti tablet con processore Intel Bay Trail e Windows 8, che offrono a prezzi bassissimi l’esperienza completa di Windows 8 e Windows 8.1 e si adattano perfettamente all’utilizzo in mobilità.

Microsoft ci ha messo 13 mesi a comprendere che questa differenziazione doveva essere spiegata meglio agli utenti, ma già dalle prime battute non era chiaro neanche agli addetti ai lavori quale potesse essere il senso di due OS paralleli, vicini, vicinissimi tra loro, ma distanti anni luce in termini di produttività. Il buco di oltre 900 milioni di dollari, ammesso da Microsoft proprio a causa del Surface RT ‘sopravvalutato’, non è servito per un vero rinnovamento per la seconda generazione.

Windows RT è stato un fallimento sotto tutti i fronti, Microsoft avrebbe dovuto capirlo fin da subito. Eppure, nonostante queste dichiarazioni, Microsoft ha comunque lanciato il Surface 2 poche settimane fa, un prodotto basato proprio su Windows RT. Trovo veramente strana la strategia di Microsoft da questo punto di vista.

Ad ogni modo, se per Natale volete comprarvi o comprare un tablet, lasciate stare quelli con Windows RT, che presto sparirà dalla circolazione, per lasciare spazio ai tablet con Windows 8.1 e processore Intel Bay Trail, più potenti, migliori sotto ogni punto di vista e anche meno costosi. 

A mio avviso, l’unico modo per salvare Windows RT, è quello di abbassare in modo importante il prezzo di vendita dei dispositivi che si basano su questo sistema operativo: se posti all’interno di una fascia più conveniente, il Surface 2 ed il vecchio RT assumono tutta un’altra logica e risulterebbero molto più interessanti anche per l’utente finale. Al prezzo attuale, invece, nessuno è interessato ad acquistare un prodotto che sarà presto abbandonato e che, allo stesso prezzo di altri dispositivi, offre prestazioni inferiori e un’esperienza utente decisamente più limitata.

Ad ogni modo, adesso possiamo affermarlo ufficialmente: Windows RT è morto e presto, probabilmente, sparirà dalla circolazione.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!