Surface vs Surface 2: Confronto tra generazioni di Windows tablet

Ieri sera Microsoft ha presentato la seconda generazione dei tablet basati su Windows 8.1. Il Surface Pro 2 è il modello destinato all’utenza professionale e pertanto considerato un sostituto del notebook. L’azienda di Redmond ha evidenziato sopratutto le prestazioni e la maggiore autonomia offerte dal processore Intel Core i5 (architettura Haswell). Il Surface 2 ha ottenuto diversi miglioramenti hardware, a partire dal display con risoluzione 1080p. Anche in questo caso, è aumentata la durata della batteria rispetto al Surface RT, caratteristica importante per un dispositivo mobile consumer.

Entrambi i Surface conservano le dimensioni e il peso della prima generazione (il Surface 2 è solo leggermente più sottile e leggero). Anche la diagonale dello schermo non è cambiata (10,6 pollici), ma per il Surface 2 è stato scelto un pannello con risoluzione 1920×1080 pixel, un miglioramento rispetto ai 1366×768 pixel del modello 2012. Microsoft ha sostituito il Core i5-3317U (GPU HD4000) del Surface Pro con il Core i5-4200U (GPU HD4400), incrementando così la potenza del Surface Pro 2 del 20% e l’autonomia del 75%. La batteria ha ora una durata di circa 7 ore durante la riproduzione video. Il tablet x86 è disponibile in due configurazioni: 4 GB di RAM e 64 o 128 GB di storage, 8 GB di RAM e 256 o 512 GB di storage. La restante dotazione hardware è rimasta invariata rispetto alla prima generazione.

Maggiori novità per il Surface 2. Oltre al display full HD, Microsoft ha integrato un processore quad core Nvidia Tegra 4 a 1,7 GHz, sostituito la porta USB 2.0 con una USB 3.0 e aggiornato le fotocamere, che ora hanno una risoluzione di 5 e 3,5 Megapixel. La quantità di RAM e la dimensione dello storage sono invariati (2 GB e 32/64 GB). Cambia invece il colore da nero a silver. L’autonomia è passata dalle 8 ore del Surface RT a circa 10 ore in riproduzione video.

Per quanto riguarda gli accessori, Microsoft ha migliorato la qualità delle tastiere. La Type Cover 2 e la Touch Cover 2 sono più sottili, più leggere e hanno i tasti retroilluminati. La Touch Cover 2 integra 1.092 sensori (nella Touch Cover erano 80) che offrono una maggiore precisione nella digitazione. Entrambe sono compatibili con Surface RT, Surface 2, Surface Pro e Surface Pro 2. La Power Cover, invece, non è compatibile con il Surface RT. Questa nuova tastiera integra una batteria da 30 Wh che incrementa l’autonomia del 50%. La Docking Station, infine, è un’esclusiva dei Surface Pro e trasforma i tablet in un PC desktop completo, aggiungendo tre porte USB 2.0, una porta USB 3.0, una porta Ethernet e un’uscita Mini Display Port che supporta una risoluzione fino a 3840×2160 pixel.

Sinceramente aspetterò di vedere i primi test sulla batteria e un eventuale abbassamento del prezzo, soprattutto per la versione Pro che secondo me è troppo costosa.