Ultimo giorno per l’aggiornamento gratuito a Windows 10. Download gratis Windows 10 fino al 29 Luglio 2016. Scaricare gratis Windows 10: ultime ore per farlo

Windows 10

Ultimo giorno per scaricare gratis Windows 10, poi l’aggiornamento si deve pagare. Ecco i dettagli per scaricare gratis Windows 10

Dal 30 Luglio si paga per scaricare Windows 10, ecco come fare per scaricare gratis l’aggiornamento a Windows 10

Windows 10 si può avere gratuitamente aggiornando da Windows 7 e versioni successive, ma ancora per poche ore. Scade oggi a mezzanotte il periodo promozionale in cui Microsoft ha offerto gratuitamente la nuova versione del sistema operativo.

Prima di procedere con la lettura di questo articolo, vi consiglio alcuni altri post molto interessanti relativi a Windows 10:

Restano solo poche ore per ottenere Windows 10 gratis.

Lo abbiamo detto, ridetto e ribadito ancora, ma finalmente ci siamo: oggi è l’ultimo giorno per scaricare gratis Windows 10 per PC e tablet. Dal 30 luglio 2016, infatti, si paga per avere la licenza originale di Windows 10.

Dunque, se siete interessati a provare, scaricare e installare Windows 10 ma non l’avete ancora fatto, ora dovete muovervi, visto che da domani Windows 10 non sarà più gratis e sarà necessario pagare per scaricare l’aggiornamento.

Windows 10 compie un anno: da domani l’aggiornamento a Windows 10 si paga

Forse non tutti lo ricorderanno, ma esattamente 1 anno fa è stato rilasciato Windows 10 da Microsoft, uno dei più grossi aggiornamenti di sempre nella storia del sistema operativo della casa di Redmond.

Il rilascio di Windows 10 è stato molto importante per vari motivi:

  • ha introdotto tante novità
  • ha migliorato e perfezionato Windows 8 sotto ogni punto di vista
  • ha unificato l’esperienza smartphone, tablet, PC e console
  • è stato il primo Windows ad essere disponibile gratis per gli utenti (per molti, ma non per tutti)

Si, come sicuramente saprete, Windows 10 è disponibile gratis al download per chi proviene da Windows 8, Windows 8.1 e Windows 7. Si tratta di un interessante promozione lanciata da Microsoft per incentivare il download del nuovo OS e per spingere gli utenti ad abbandonare i vecchi sistemi operativi. Milioni di utenti hanno scaricato Windows 10 approfittando di questa promozione, ma ci sono ancora parecchie persone che sono rimaste legate al vecchio Windows e non hanno scaricato Windows 10. 

Avete ancora poche ore per avere Windows 10 gratuito

Dovete sapere, però, che oggi, 29 luglio, insieme al primo compleanno di Windows 10 scade anche la possibilità di scaricare gratuitamente il nuovo sistema operativo di Microsoft. Questo significa che da domani, per scaricare Windows 10, dovrete pagare una regolare licenza, che non costa poco.

La politica dell’azienda era quella di spingere tutti, ma proprio tutti a installare il sistema operativo Windows 10, anche grazie agli aggiornamenti automatici. Gli obiettivi di Microsoft non sono stati raggiunti (350 milioni sono un buon risultato certo – Windows 10 installato su 350 milioni di dispositivi, ma non bastano), ma, nonostante questo, da domani Windows 10 non sarà più scaricabile gratis. 

Dunque, se volete scaricare gratuitamente Windows 10, dovete farlo OGGI. 

In alternativa, comunque, potete seguire una nostra guida per scaricare Windows 10 gratis sempre e comunque, anche dopo il 29 Luglio 2016:

Come aggiornare a Windows 10 gratis

Passare a Windows 10 gratuitamente è facilissimo. Vi basterà passare a Windows 10 tramite Windows Update o tramite l’apposito strumento di Microsoft.

Scegliete voi la strada che preferite: in entrambi i casi potrete scaricare Windows 10 gratuitamente sul vostro PC o tablet. 

Noi vi consigliamo lo strumento di aggiornamento di Microsoft, che permette di creare anche un’unità USB o DVD su cui installare l’immagine del sistema operativo. Questa funzione è utile se si deve aggiornare più di un dispositivo che condivide la stessa architettura.

Windows 10 a pagamento: quanto costa la licenza?

Se non eseguirò l’aggiornamento entro il 29 luglio, quando mi costerà passare a Windows 10?

Dal 30 luglio, per avere la nuova licenza di Windows 10, sarà necessario pagare 149 euro per la Home e 279 Euro per la Pro (con funzioni utili in ambito aziendale).

Una volta acquistata la nuova versione, ci saranno nuovi aggiornamenti fino al 2020 per le versioni più comuni, e fino al 2025 per versioni estese.

Prossimi aggiornamenti di Windows 10

Come sicuramente avrete letto, dopo il primo compleanno di Windows 10, Microsoft si prepara a rilasciare un corposo aggiornamento per il suo sistema operativo, che si chiamerà Windows Update Anniversary.

LEGGI ANCHE:

Tra le novità principali troveremo Windows Ink, la nuova funzione che permette di scrivere sul dispositivo come su un foglio di carta, fatta apposta per essere utilizzata con il pennino del tablet Surface.

Per quanto riguarda XBox Live invece, arriva XBox Play Anywhere, che permette di acquistare un titolo e di giocarci sia su Windows 10 che su XBox Live, sincronizzando i risultati ottenuti.

Le prestazioni del computer restano le stesse che si hanno con versioni precedenti del sistema operativo, o potrebbero anche migliorare. Per chi gioca, la presenza delle DirectX 12 potrebbe da sola giustificare l’update.

Infine il software Cortana sarà ancora più integrato.

Allo stesso tempo però, Microsoft non sembra voler mollare la presa sugli smartphone. Windows 10 sarà presente sul nuovo Hp Elite x3, presentato al Mobile World Congress di Barcellona di quest’anno.

Quali sono i requisiti di sistema minimi per aggiornare a Windows 10?

Serve un PC con Windows 7 o 8.1 installato. Qualora foste in possesso di un PC con Windows 8, prima dovrete aggiornare alla versione 8.1; solo a quel punto potrete cercare l’aggiornamento a Windows 10.

Per quanto concerne i requisiti hardware minimi, sono i seguenti:

  • Processore: 1GHz o SoC
  • RAM: 1GB per i sistemi a 32-bit e 2GB per i sistemi a 64-bit
  • Spazio su disco: 16GB per i sistemi a 32-bit e 20GB per i sistemi a 64-bit
  • Scheda video: compatibile con DirectX 9 con driver WDDM 1.0
  • Schermo: risoluzione di 800×600

Dopo aver installato Windows 10 posso tornare a una versione precedente?

Se decidete di tornare a Windows 8.1 o Windows 7 (dipende dal sistema dal quale avete aggiornato) entro 30 giorni dall’aggiornamento, Microsoft offre uno strumento molto comodo incluso nel sistema.

Passando da Impostazioni -> Aggiornamento e sicurezza -> Ripristino avrete l’opzione “Torna a Windows 8.1 (o Windows 7)“. Basterà seguire le istruzioni a schermo ricordando che i file personali rimarranno intatti e non saranno cancellati. Verranno invece eliminate le nuove app installate dopo l’aggiornamento a Windows 10.

Aggiornamento Windows 10 gratis scade il 29 luglio

Insomma, tenuto conto della reversibilità del processo di installazione, una prova di Windows 10 va fatta a mio avviso. Le novità rispetto alle precedenti edizioni sono indubbiamente consistenti, ma l’approccio seguito da Microsoft che non sconfessa la tradizione dei sistemi operativi Windows contribuisce a non spiazzare eccessivamente l’utente che proviene da una precedente release. A voi la scelta finale, tenuto anche conto del fatto che a partire dal 2 agosto prossimo prenderà il via la distribuzione dell’Anniversary Update, il nuovo major update di Windows 10 ricco di novità.

Allora, avete deciso de aggiornare a Windows 10 oppure no? Cosa farete? Fatecelo sapere nei commenti!

NOTA FINALE

Per chi disponesse, invece, di uno smartphone Windows Phone 8.1, l’aggiornamento a Windows 10 Mobile potrà essere effettuato gratuitamente anche successivamente. La scadenza del 29 luglio vale solamente per il mondo PC.

 

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!