Ormai è sicuro che Windows 10 sarà gratuito almeno per tutti i possessori di una licenza originale di Windows 7, Windows 8, Windows 8.1 ma comunque dovrebbe avere dei costi per essere acquistato liberamente molto bassi e questa politica attuata da Microsoft dovrebbe ammazzare quasi definitivamente il mercato degli attivatori delle copie non originali.

Inoltre sembrerebbe che Microsoft non abbia intenzione di bloccare le copie pirata poichè con una nota apparsa sul blog di Microsoft sembrerebbe che l’unica punizione per chi usa copie non validate potrebbe essere la sola visualizzazione di un watermark sul display e nulla più.

Se non saremo in grado di verificare che Windows sia installato correttamente, concesso in licenza, e integro, verrà visualizzato un watermark sul desktop per informare l’utente. Se il watermark dovesse comparire su una nuova macchina, vi invitiamo a restituire il dispositivo al rivenditore e richiedere un dispositivo Windows Genuine. Le copie di Windows non autentiche presentano un elevato rischio di malware, frodi, ed esposizione pubblica dei dati personali, inoltre hanno un tasso più alto di malfunzionamenti e perdite di prestazioni. Le copie non autentiche di Windows non sono supportate né da Microsoft né dai suoi partner di fiducia.

Dunque chi utilizzerà una copia pirata oppure che non validerà la sua licenza potrebbe visualizzare un watermark sul desktop e dunque i pirati troveranno il modo anche di aggirare questo piccolo messaggio fastidioso. Dunque non ci resta che aspettare luglio o agosto per provare la versione definitiva di Windows 10.