Windows 10 potrà bloccare i giochi pirata, da Microsoft la conferma. Windows 10 potrà bloccare i vostri giochi pirata

Secondo Microsoft, Windows 10 può bloccare i giochi pirata. Ne siamo davvero sicuri?

windows 10 pirata

Microsoft conferma che Windows 10 bloccherà i giochi pirata e quelli craccati: ecco i dettagli

Addio giochi pirata e craccati con Windows 10? Secondo Microsoft si, ma io ho i miei dubbi. 

Microsoft ha comunicato ufficialmente che Windows 10 sarà in grado di rilevare e bloccare tutti i giochi pirata e craccati. In particolare, il nuovo Contratto per i Servizi Microsoft, entrato in vigore il 1 agosto 2015, autorizza l’azienda a bloccare i giochi pirata con aggiornamenti di Windows 10.

Ma siamo davvero sicuri che tutto questo funzioni realmente? Quante altre volte abbiamo visto servizi che dovevano bloccare i giochi pirata e che alla fine non hanno risolto niente?

Stando a quanto comunicato da Microsoft, grazie al nuovo contratto per i Servizi appena entrato in vigore, il gigante della tecnologia ora può impedirvi di giocare con videogame pirata e di usare hardware non autorizzato sul vostro PC con Windows 10. 

I termini del contratto sono validi per chiunque usi un servizio Microsoft come Office 365, Outlook.com, Xbox Live, Skype, One Drive, Bing e MSN. Anche i programmi che usano un account Microsoft sono coperti dal Contratto, e questo significa che saranno coinvolti anche la maggior parte degli utenti Windows 10.

Stando al nuovo Contratto, Microsoft stabilisce chiaramente che l’azienda potrà distribuire aggiornamenti per Windows 10 in grado di avere conseguenze molto importanti sul sistema. Ecco un estratto del contratto:

“Microsoft potrà verificare automaticamente la versione del software in uso da parte dell’Utente, necessario ai fini dell’erogazione dei Servizi, ed effettuare, senza alcuna spesa da parte dell’Utente, il download di aggiornamenti software o modifiche alle configurazioni, al fine di aggiornare, migliorare e sviluppare ulteriormente i Servizi, incluse modifiche atte a impedire all’Utente di accedere ai Servizi, utilizzare giochi contraffatti o utilizzare periferiche hardware non autorizzate. È inoltre possibile che venga richiesto all’Utente di aggiornare il software per continuare a utilizzare i Servizi”

Il Contratto di Microsoft prosegue spiegando che tali aggiornamenti saranno soggetti a queste condizioni e che gli utenti che non dovessero accettare quanto stabilito non potranno usare e ricevere gli aggiornamenti.

Indubbiamente il fatto che l’azienda abbia la possibilità di bloccare giochi pirata con un aggiornamento non significa necessariamente che debba accadere, ma gli utenti sono avvertiti. Al momento la situazione non è ancora chiarissima e solo il futuro potrà rivelarci se Microsoft bloccherà effettivamente software e hardware non autorizzati.

Come ho già detto in apertura di articolo, comunque, sono sicuro che non ci vorrà molto prima che qualcuno trovi una “soluzione artigianale” per evitare e bloccare l’occhio lungo di Microsoft.

Ad ogni modo, finchè non sarà fatta chiarezza sull’argomento, vi consiglio di procedere con molta cautela prima di installare giochi e programmi pirata o craccati, giusto per evitare problemi con Microsoft e con gli aggiornamenti di Windows 10. 

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!

  • Alex DeLarge

    Windows non batterà mai la pirateria