Windows 8 e Windows 8.1 perdono quote in attesa di Windows 10

Windows

La presentazione di Windows 10 ha portato una ventata di novità che in Microsoft non si vedeva da diversi anni. A farne le spese sono stati i nuovi Windows 8 e Windows 8.1 che in pochi mesi hanno visto calare drasticamente il loro market share e sicuramente in tanti utenti aspetteranno ad aggiornare il proprio sistema operativo a Windows 10 visto che i presupposti ci sono tutti.

La quota di mercato di Agosto 2014 per i due Windows 8 è diminuita dell’1,11% con un calo sensibile rispetto al mese precedente e stando ai dati Windows 7 potrebbe diventare il sistema operativo più longevo della storia. Secondo Net Applications, che ha stilato la classifica in base ai visitatori unici il risultato è stato che Windows 8 è installato sul 12,26% dei computer contro il 13,37% del mese precedente.

La perdita di quote di Windows 8 si è trasferita tutta su Windows 7 che in un solo mese ha guadagnato oltre 1,5% passando dal 51,21% al 52,71% questo per colpa delle aziende che non aggiornano mai alle ultime versioni di Windows per risparmiare e dove il caro e vecchio, e non più aggiornato Windows XP, rappresenta una quota pari al 23,87% in quota quasi stabile.

Io sinceramente non ho ancora aggiornato a Windows 8 e non sento il bisogno di aggiornare perchè con Windows 7 mi trovo molto bene, forse aspetterò direttamente Windows 10.