Windows 8 RT, prezzi dei tablet in picchiata e OS sull’orlo del fallimento

Pessime notizie arrivano per tutti i sostenitori di Windows 8 RT e per Microsoft.

Il lancio di Windows 8 RT, infatti, rappresentava una svolta per l’azienda americana, che per la prima volta presentava al mondo un sistema operativo studiato e ottimizzato per smartphone e per i PC potatili meno potenti. 

Le limitazioni del sistema, però, lo hanno portato in poco tempo vicino al fallimento completo.

Windows 8 RT, infatti, è in piena crisi e non ci sono spiragli di salvezza all’orizzonte. 

Dunque, si direbbe proprio che gli sforzi di Microsoft per portare Windows sulla piattaforma ARM non abbiano ripagato: i prezzi al consumatore dei device con Windows RT stanno calando sensibilmente, un pessimo segno che può essere interpretato solo come un desiderio dei produttori di liberarsi dello stock in eccesso.

La stessa cosa, solitamente, avviene anche nel mondo degli smartphone, ma solo quando il modello vecchio sta per essere soppiantato da quello nuovo. Per quanto riguarda Windows 8 RT, invece, non ci sono nuovi dispositivi all’orizzonte, ma solo aziende e rivenditori con i magazzini pieni che non sanno dove mettere le scorte di tablet e PC con Windows 8 RT.

I prezzi di Windows 8 RT sono in calo dappertutto

Di per sé il sistema operativo Windows RT non è malvagio, ma l’idea di avere per le mani una variante di Windows 8 completamente incapace di supportare le applicazioni “legacy” di Windows 7 e precedenti non faceva davvero gola a molti. Inoltre bisogna considerare altre pesanti limitazioni per Windows 8 RT e uno scarso supporto al FlashPlayer di Adobe, ancora troppo diffuso sui siti web per essere completamente ignorato.

I tanti problemi di Windows 8 RT, dunque, hanno comportato un drastico calo dei prezzi per tutti i dispositivi basati su questo OS: i prezzi sono in picchiata presso tutti i produttori ed assemblatori di hardware che hanno scelto di supportare il sistema.

Ecco qualche esempio di seguito:

  • Dell XPS 10 sono scesi di $50 nel modello da 32GB, di $100 nel modello da 64GB
  • l’Asus Vivo Tab RT su Amazon.com è sceso da $599 a $383
  • il Samsung Ativ Tab 10.1” dovrebbe costare €599, ma su alcuni negozi online si trova a 110 euro in meno.
  • anche Lenovo offre sconti significativi.

L’unico apparecchio rimasto stabile è Windows Surface RT, prodotto direttamente da Microsoft.

Che futuro ci aspettiamo per Windows RT?

Sicuramente non roseo. Le cose potrebbero migliorare solo con Windows Blue, che potrebbe unificare l’esperienza d’uso di Windows 8 e quella di Windows 8 RT.

L’hardware potente non manca a Windows 8 RT, quello che gli manca è invece il software ottimizzato ed efficiente. Come abbiamo detto, infatti, gran parte della responsabilità per l’attuale condizione di Windows RT grava sulle spalle di Microsoft, che non ha fatto molto per favorire l’adozione di questo sistema operativo e non lo ha supportato a dovere.

Per dirla tutta, poi, Redmond non sembra neppure troppo interessata a rendere nota la sua esistenza, né a promuovere le macchine dei suoi concorrenti/alleati OEM.

Visto che la situazione è questa, non  abbiamo motivo di pensare che in futuro le cose possano cambiare completamente. E’ molto probabile, invece, che Windows 8 RT venga abbandonato a sé stesso, nella speranza che Windows 8 venga migliorato costantemente per offrire agli utenti un’esperienza d’uso sempre più semplice ed efficiente, anche su tablet.

Ad ogni modo, noi attendiamo fiduciosi il rilascio di Windows Blue, l’unico che potrebbe risollevare le sorti di Windows 8 RT. 

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!