Gli occhiali smart di Facebook e Ray-Ban sono realtà: ecco Ray-Ban Stories. Ecco quello che devi sapere sugli occhiali smart Ray-Ban Stories: Prezzo e Funzioni

Ray-Ban Stories

Finalmente ci siamo: i Ray-Ban Stories sono ufficiali dopo tante indiscrezioni,.

Ma cosa sono i Ray-Ban Stories?

Come si nota facilmente, sono occhiali smart sviluppati dal colosso dell’ottica in collaborazione con Facebook.

Si tratta di occhiali pensati per scattare foto e registrare video al volo, grazie alla fotocamera integrata da 5 MP. E, come ogni modello di smart glasses che si rispetti, non mancano speaker e microfoni integrati.

Sono già disponibili all’acquisto, anche in Italia: i prezzi partono da 329€ e ci sono fin da subito diverse opzioni di montatura, pescando tra i design più iconici del marchio, e abbinando varie lenti e colori.

Ma cosa hanno di particolare questi Ray-Ban Stories? Perché sono così originali? Quali sono le loro caratteristiche? Cosa fanno e a cosa servono? Scopriamolo insieme in questo articolo!

Cosa sono i Ray-Ban Stories?

Prima di tutto cerchiamo di capire di cosa stiamo parlando.

Per farla breve, i Ray-Ban Stories sembrano dei normali occhiali da sole, ma a differenza dei modelli “normali” montano una fotocamera da 5 MP in entrambi gli angoli.

Chiaramente per alimentare il tutto la montatura è stata “imbottita” e al suo interno vengono contenute anche batteria, radio wireless varie, altoparlanti, microfoni e un processore Qualcomm Snapdragon ottimizzato appositamente e in grado di ascoltare i comandi vocali.

Ecco, questi sono i Ray-Ban Stories, gli occhiali smart realizzati in collaborazione con Facebook.

Cosa posso fare con i Ray-Ban Stories?

Gli occhiali possono scattare foto statiche oppure brevi video della durata massima di trenta secondi: un LED bianco bello luminoso (e collegato direttamente alla fotocamera, in modo che non sia possibile disabilitarlo) si accende per segnalare alle persone circostanti che la registrazione è in corso.

Non sarà dunque possibile scattare foto con i Ray-Ban Stories senza farlo sapere alle persone attorno a noi.

Lo scatto o la cattura possono essere avviati con l’apposito pulsante fisico oppure con i comandi vocali (“Hey Facebook, scatta una foto). 

Le foto e i video vengono salvati direttamente negli occhiali (che possono conservare fino a 30 video e fino a 500 foto): è possibile trasferirli allo smartphone (e condividerli, ovviamente) tramite la nuova app Facebook View (vedi sotto).

La memoria interna può contenere fino a 500 foto o 30 video (che vengono registrati a risoluzione di 1.184 x 1.184 pixel, a 30 FPS), criptati per la massima sicurezza.

I microfoni sono tre in tutto, e insieme agli speaker permettono di usare gli occhiali come sostituti delle cuffie per le chiamate. C’è anche la soppressione del rumore di fondo.

Le stanghette degli occhiali sono touch, così l’utente può modificare il volume, interrompere/avviare la riproduzione multimediale e molto altro ancora semplicemente sfiorandle.

Importante: gli occhiali non hanno funzionalità AR/VR al contrario dei Google Glass o gli HoloLens.

L’app per usare i Ray-Ban Stories

Assieme agli occhiali è arrivata anche la nuova app Facebook View, disponibile sia per Android sia per iOS.

Da qui è possibile condividere i video registrati sui social (o con la propria app preferita) sotto forma di post o storie, modificare i contenuti e applicare effetti o sticker.

Ecco il download link all’app:

Quanto dura la batteria dei Ray-Ban Stories?

Prima di tutto segnalo che Facebook e Ray-Ban si ispirano al mondo degli auricolari TWS per un dettaglio cruciale: la ricarica. Basta inserire gli occhiali nella loro custodia.

A livello di durata della batteria, Facebook dice che gli Stories hanno un’autonomia di una giornata intera, e che il case offre altri tre giorni di autonomia.

E la privacy?

Facebook ribadisce che gli occhiali sono stati sviluppati pensando alla salvaguardia della privacy.

Oltre al già citato LED che indica la registrazione, è previsto un pulsante fisico che disabilita del tutto le fotocamere e i microfoni.

Attraverso Facebook View l’utente può regolare le proprie preferenze di raccolta e importazione di foto e video.

L’assistente vocale di Facebook può essere disattivato, e l’utente può consultare/cancellare tutti i comandi intercettati.

Il dispositivo condivide solo i dati strettamente necessari al funzionamento (per esempio il livello di batteria o la password di Facebook), e solo su base volontaria si può scegliere di condividerne di più per migliorare il prodotto.

Nessun dato viene raccolto per fini pubblicitari – anche perché i Ray-Ban Stories sono un’esperienza completamente priva di annunci.

PICCOLA NOTA PERSONALE

Quindi questi occhiali vedono tutto ciò che vedi, sentono tutto ciò che senti e sanno esattamente dove sei. E secondo te puoi proteggere e tutelare la tua privacy quando indossi questi occhiali? Non ci sperare troppo!

Scheda tecnica e caratteristiche dei Ray-Ban Stories

Ecco le caratteristiche complete degli occhiali:

  • Fotocamera: doppia, 5 MP
    • Risoluzione foto: 2.592 x 1.944 pixel
    • Risoluzione video: 1.184 x 1.184 pixel @ 30 FPS, massimo 30 secondi
  • Due micro-speaker stereo integrati nelle stanghette
  • 3 microfoni beamforming
  • Connettività Bluetooth 5.0, Wi-Fi ac
  • SoC: Qualcomm Snapdragon ottimizzato, modello preciso non specificato
  • Autonomia dichiarata: 6 ore con uso moderato (60 minuti di ascolto audio, 30 minuti di chiamate, 10 foto, 10 video registrati e importati nell’app, riconoscimento comandi vocali attivo) per gli occhiali, altre 18 ore (stesso uso) per il case
  • Ricarica: 70 minuti per ricarica completa 0-100; bastano 30 minuti per arrivare al 50%

Prezzo e disponibilità Ray-Ban Stories

Gli occhiali sono disponibili già da ora anche in italia in tre montature (Wayfarer, Round e Meteor) e quattro colori, uguali per tutti (nero, blu, verde, marrone).

Parlando di prezzi, si parte da 329€ per le lenti normali; si sale a 359€ se si scelgono le lenti polarizzate e a 409€ se si scelgono le Transitions, che si oscurano automaticamente in base alla luce ambientale.

È possibile anche scegliere le lenti graduate, ma in questo caso per i prezzi bisogna rivolgersi in negozio.

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here