SEGUI il canale Telegram Offerte di YourLifeUpdated: sconti esclusivi su Amazon e Gearbest ogni giorno selezionati per te! 

Come fare il root su Google Pixel 2 XL: ecco la guida completa per fare il root sullo smartphone Google Pixel 2 XL

Root Google Pixel 2 XL

Google Pixel 2 XL: permessi di root già disponibili grazie a Magisk 14.4.

Nelle scorse settimane Google ha presentato il suo nuovo top di gamma, il Pixel 2 XL, che per la prima volta è in vendita direttamente anche in Italia. Abbiamo dedicato vari articoli a questo dispositivo e, per comodità, li abbiamo raccolti di seguito:

Se hai già comprato o intendi comprare Pixel 2 XL, sono sicuro che l’articolo di oggi sarà di tuo interesse. Oggi infatti ti spiego come fare il root su questo smartphone. 

Inutile perdere tempo a spiegare i vantaggi del root, i benefici, a cosa serve e cosa permette di fare: se sei qua, conosci già benissimo il root e vuoi semplicemente portarlo a termine. Quindi non perdiamo altro tempo e vediamo subito come ottenere il root su Pixel 2 XL. 

Guida root Pixel 2 XL

Come sempre, trattandosi di modifiche profonde al sistema, raccomandiamo solo agli utenti esperti di modding di procedere con tale operazione.

Per raggiungere il nostro obiettivo useremo Magisk. Se hai bisogno di maggiori dettagli su questo programma, puoi leggere il nostro articolo dedicato:

Ora invece proseguiamo con la guida per il root. 

Requisiti 

  • Attiva il Debug USB sul tuo smartphone
  • Scarica e configura ADB e Fastboot sul tuo PC Windows: ti consiglio di usare questo prorgramma > Download Minimal ADB E Fastboot: Tutto In 1 MB
  • Devi avere un PC Windows
  • Bootloader sbloccato (vedremo come fare in questa guida)

Download file necessari

  1. boot.img‘: puoi scaricare il file da QUIUna volta scaricato il file, devi estrarlo sul desktop del PC. Otterrai un file .zip che dovrai estrarre a sua volta. Alla fine troverai il file ‘boot.img‘.
  2. Modified Magisk Manager APK: lo trovi su XDA, precisamente qui > Modified Magisk Manager APK

Raccomandazioni

  • Esegui tutto a tuo rischio e pericolo, assumendoti le responsabilità del caso
  • Sbloccare il bootloader andrà a formattare il tuo smartphone e perderai tutti i dati in esso presenti. Fai un backup completo prima di procedere
  • Assicurati che la batteria sia almeno al 70% prima di procedere

Ora possiamo iniziare!

La guida per sbloccare il bootloader

Iniziamo dallo sblocco del bootloader.

  • Installa il programma ADB Installer 1.4.3 – http://downloadmirror.co/29Xn/adb-setup-1.4.3.exe. Se sul tuo PC hai già configurato ADB correttamente, puoi passare direttamente al punto successivo.
  • collega lo smartphone al PC tramite apposito cavo
  • apri il prompt dei comandi nella cartella dove ADB e Fastboot sono installati. Se non sai come fare, direttamente dalla cartella tieni premuto il tasto SHIFT della tastiera + click con tasto destro del mouse in un qualsiasi punto. Quando compare la finestra, seleziona la voce “Apri una finestra di comando qui”
  • avvia il Pixel in modalità bootloader digitando questo comando nella finestra del prompt dei comandi:
  • adb reboot bootloader
  • quando sei in modalità bootloader, digita questo comando nella finestra per sbloccarlo:
  • fastboot flashing unlock
  • comparirà una schermata che ti chiederà conferma sul tuo smartphone. Premi Volume Su per selezionare “Yes” sullo smartphone e procedi premendo il pulsante Power
  • fatto questo, avvia lo smartphone premendo il pulsante Power oppure digita nella finestra del prompt dei comandi
  • fastboot reboot
  • Fatto!

Ora puoi procedere con il root.

La guida per il root

Ora che hai scaricato tutti i file necessari, ecco come procedere:

  1. copia il file ‘boot.img’ e ‘MagiskManager-v5.4.1.apk’ sul tuo smartphone
  2. installa il file ‘MagiskManager-v5.4.1.apk‘ come un qualsiasi APK
  3. avvia il programma, clicca su install > scegli il file ‘boot.img’ copiato in precedenza
  4. attendi alcuni minuti affinché il programma faccia il suo lavoro
  5. a procedimento completato, una versione modificata del file boot.img sarà salvata nel tuo smartphone, precisamente qui:
  6. [Internal Storage]/MagiskManager/patched_boot.img
  7. ora apri un file manager sul tuo smartphone e copia il file ‘patched_boot.img‘ in un’altra cartella della memoria interna
  8. collega lo smartphone al PC con cavo USB
  9. se compare un messaggio di avviso, clicca su OK quando leggi questo testo ‘Always allow from this computer
  10. copia il file ‘patched_boot.img’ dal telefono al PC. Assicurati di copiarlo nella stessa cartella in cui ci sono ADB e Fastboot installati
  11. apri il prompt dei comandi nella cartella dove ADB e Fastboot sono installati. Se non sai come fare, direttamente dalla cartella tieni premuto il tasto SHIFT della tastiera + click con tasto destro del mouse in un qualsiasi punto. Quando compare la finestra, seleziona la voce “Apri una finestra di comando qui”
  12. digita ora il seguente comando nell’apposito spazio:
  13. adb devices

    se tutto funziona correttamente, vedrai comparire il nome del tuo smartphone nella finestra di comando

  14. ora digita questo:
    adb reboot-bootloader
  15. aspetta che lo smartphone vada in modalità bootloader, quindi digita:
  16. fastboot flash boot patched_boot.img
  17. riavvia il tuo smartphone quando la procedura di flash è terminata.
  18. Fine!

Bene, è tutto. Ora puoi goderti il tuo Pixel 2 XL con i diritti di root attivi.

E non dimenticare che per qualsiasi dubbio o domanda puoi lasciare un commento a fine articolo, ti aiuteremo il prima possibile!

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here