Tempi di aggiornamento di Android: Qual’è il produttore più veloce?

0

Qual’è il produttore più veloce ad aggiornare i propri dispositivi Android? Ecco la classifica aggiornata in occasione della distribuzione di Nougat.

Abbiamo analizzato i tempi di aggiornamento dei marchi più diffusi al mondo sull’ultima distribuzione Android 7 Nougat ed abbiamo stilato la classifica delle aziende più brave fino a quelle più lente nel fornire l’ultimo aggiornamento Android.

Purtroppo la frammentazione del sistema operativo di Google, Android, è ancora molto forte, e dovete pensare che l’ultima distribuzione, Android 7 Nougat, rilasciata ufficialmente circa 4 mesi fa, è ancora installata su meno dell’1% dei dispositivi e basti pensare che la controparte, iOS 10, è già installata su oltre l’80% dei dispositivi compatibili.

https://s3-us-west-2.amazonaws.com/tccrocksmarketingsite/production/20161027124209/android-update-1024x680.jpg

E’ vero che i modelli Android sono migliaia e quelli Apple solo poche unità, ma è anche vero che in molti casi è colpa dei produttori stessi che lasciano indietro i modelli vecchi che non vengono più aggiornati e dopo un aggiornamento importante di versione, questi restano fermi al palo se non in rare occasioni.

Come leggere i dati? Da quale data partiamo? Quale date consideriamo?

I tempi indicati, in giorni, partono esattamente dal 22 Agosto 2016, data di distribuzione ufficiale al pubblico e sui primi Nexus, di Android 7 Nougat ed invece per quanto riguarda l’aggiornamento, si parla dell’inizio della distribuzione ufficiale in Italia dell’aggiornamento da parte dell’operatore ed anche se non tutti l’hanno ricevuta, c’è sempre il comunicato ufficiale del produttore che annuncia il rilascio ufficiale e non contiamo i dispositivi brandizzati.

Classifica dei produttori più veloci a rilasciare gli aggiornamenti [Aggiornata al 2017]

  1. LG (78 Giorni) E’ sempre la più veloce, poco più di due mesi per aggiornare il suo top di gamma, l’LG G5 ha ricevuto Nougat, in Corea, già l’8 Novembre 2016 e poco dopo anche G5 Sprint ed una paio di settimane dopo, verso fine novembre anche in Italia si è visto l’aggiornamento a Nougat.
  2. Motorola (88 Giorni) Dopo l’acquisto da parte di Lenovo, la partnership con Google ha fruttato bene comunque, e Moto Z e Moto Z Force hanno ricevuto nougat circa 3 mesi dopo il 18 novembre 2016.
  3. HTC (95 Giorni) Tra le più veloci come sempre, sebbene non se la passi male, Nougat è arrivato il 25 novembre 2016 sul top di gamma HTC One 10 ed il 5 dicembre su HTC One M9. Anche se in Italia l’aggiornamento dovrebbe arrivare solo tra qualche giorno.
  4. Sony (99 Giorni) Il 29 Novembre 2016, Sony ha aggiornato ad Android 7.0 Xperia X Performance ed Xperia XZ ed un paio di settimane dopo (16 dicembre) ha aggiornato anche Xperia X ed Xperia X Compact.
  5. Xiaomi (126 Giorni) Circa 4 mesi per l’azienda Cinese per aggiornare il suo top di gamma, Mi 5 infatti ha ricevuto Nougat il 26 Dicembre 2016. Ottimo il programma beta per provare in anteprima le distribuzioni.
  6. OnePlus (131 Giorni) Promesso per fine 2016, e puntualmente, per OnePlus 3 e OnePlus 3T, Android 7 Nougat è arrivato il 31 Dicembre 2016.
  7. Samsung (143 Giorni) Samsung è ultima in questa classifica e l’aggiornamento ufficiale a Nougat per Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge è partito solo pochi giorni fa, esattamente il 12 Gennaio 2017.
  8. Huawei (???) L’azienda Cinese non ha ancora aggiornato nessun suo dispositivo, neanche i top di gamma, ed a catalogo l’unico dispositivo, uscita da fabbrica, con Nougat è il Mate 9. Hanno promesso l’update per Honor 8 a Gennaio 2017. Vedremo.

Conclusioni

Un plauso dunque ad LG, Motorola, HTC e Sony che comunque offrono tempistiche entro i 4 mesi, che sono accettabili, mentre le altre case dovrebbero accelerare i tempi di aggiornamento, almeno sui top di gamma del momento e dell’anno precedente, in modo da accontentare gli utenti che hanno speso cifre importanti. Come al solito sono deluso da Samsung, che è lentissima, ma anche Huawei non scherza con i tempi molto lunghi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here