Apple annuncia iPadOS 15: ecco tutte le novità del nuovo sistema operativo per iPad. Scopriamo insieme tutte le novità ed i cambiamenti del nuovo iPadOS 15

Novità iPadOS 15

Poche ore fa, come ampiamente anticipato, è stato presentato ufficialmente il nuovo iPadOS 15 da Apple, sistema operativo che arriverà nei prossimi mesi su tantissimi modelli di iPad.

Come sempre, le novità introdotte dall’azienda di Cupertino sono tantissime, quindi non perdiamoci in chiacchiere e andiamo subito a vedere cosa cambia con iPadOS 15.

In breve, ti posso dire che iPadOS 15 che cambia molte funzionalità visto fino ad oggi sugli iPad portando finalmente gli utenti ad un livello di utilizzo del suo tablet diverso e molto più vicino a quello che è l’uso di un laptop. 

Ma vediamo tutti i dettagli.

Cosa cambia con iPadOS 15? Le principali novità

Iniziamo dicendo che TUTTE le novità in arrivo su iPhone con iOS 15 arriveranno anche su iPad. Di conseguenza, tutte le funzioni di cui abbiamo parlato relativamente ad iOS 15 le troveremo anche su iPad: Apple presenta iOS 15: ecco TUTTE le novità. Cosa cambia?

Oltre a queste, su iPadOS ci saranno altre novità interessanti.

Widget

iPadOS 15 home screen widgets

Arriva la possibilità di posizionare i widget nella homescreen ovunque, esattamente come era successo per iOS 14 l’anno scorso.

Sono stati progettati dei layout specifici per i display più grandi degli iPad: 4 righe x 2 colonne. È stato creato un nuovo widget per Trova il mio, e uno per l’app Files.

Sempre attingendo a iOS 14, anche la App Library arriva su iPadOS: è raggiungibile dal dock. Esattamente come su iPhone, la funzionalità organizza e categorizza automaticamente tutte le app, e permette all’utente di riorganizzarle come meglio preferisce.

La funzione consentirà di mantenere una schermata iniziale meno ingombrante archiviando le app che vengono usate raramente in una sezione di cartelle organizzate automaticamente. 

Su iPad, l’App Library si troverà direttamente nella dock.

Nuovo multitasking

Il multitasking è stato reso “più semplice da scoprire, più semplice da usare, e ancora più potente“: sopra a ogni app c’è un piccolo menu (tre puntini) che permette all’utente di scegliere varie opzioni di organizzazione della finestra.

Quando si preme una finestra, viene mostrata la homescreen in modo tale che l’utente possa rapidamente scegliere un’altra app da affiancarle.

Le app che lo supportano possono essere aperte in finestre (sempre side by side, però).

Una specie di “scaffale” mostra tutte le app aperte in basso. Basta uno swipe verso il basso per mandare le app nello scaffale. E direttamente dalla schermata multitasking, è possibile riorganizzare le split view.

Tutte queste opzioni per le finestre potranno essere controllate anche con shortcut da tastiera.

Un passo in più per avvicinarsi all’esperienza desktop anche su iPad.

Quick notes

Apple ha reso più semplice prendere rapidamente una nota da qualsiasi punto del sistema operativo: basta fare uno swipe dal margine inferiore dello schermo con il pennino per aprire una nota nuova.

Se un’app è aperta in primo piano, la Quick Note può includere informazioni da quella stessa app: per esempio, se è aperto Safari, include il link al sito Web che è attualmente aperto e in primo piano. Questo link può essere aperto direttamente dalla nota, in background, mentre la nota rimane in primo piano.

Quick Notes sarà disponibile anche su iOS e Mac; tuttavia, iOS potrà solo visualizzare e modificare note già scritte, macOS potrà invece crearne di nuove come iPadOS.

Traduzione automatica

La traduzione automatica è in arrivo su iPadOS: il sistema è in grado di riconoscere la lingua in cui sta parlando il nostro interlocutore e offre una traduzione automatica.

Sviluppo app da iPad

Swift Playgrounds, l’app ufficiale di Apple per imparare a programmare, arriva anche su iPad: questo permetterà agli iPad di diventare uno strumento di sviluppo a sé stante, compito finora relegato ai soli Mac. Il codice scritto su iPad potrà essere trasferito su Xcode per Mac.

Novità per Safari

Il browser Web della Mela riceve alcuni importanti aggiornamenti all’interfaccia grafica che permettono all’utente di vedere più contenuto, meno interfaccia. 

La barra delle schede è ora combinata con la barra degli indirizzi e il campo di ricerca, e assume il colore della pagina che si sta visitando.

I nuovi gruppi di schede permettono di organizzare con più facilità la propria sessione di navigazione, e si sincronizzano istantaneamente con Mac e iPhone.

Apple ha spiegato che le estensioni Web arriveranno anche su Safari per iPadOS e iOS; a questo proposito, è importante ricordare che Apple ha formato un’alleanza con Google e Mozilla per standardizzare il funzionamento delle estensioni Web tra i vari browser.

Tutti gli iPad compatibili con iPadOS 15

iPadOS 15 sarà compatibile con:

  • Gli iPad Mini dal 4 in poi
  • Gli iPad dalla 5° generazione in poi
  • iPad Air dal 2 in poi
  • Tutti gli iPad Pro

In altre parole: tutti gli iPad che hanno ricevuto iPadOS 14 potranno essere aggiornati a iPadOS 15. Nessun modello viene “lasciato indietro”, per così dire.

Quando esce iPadOS 15

Il sistema operativo sarà rilasciato in versione stabile in autunno.

Dal mese di luglio sarà disponibile la beta pubblica.

Gli sviluppatori possono già scaricare, provare ed installare iPadOS 15 sui propri iPad.

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here