Apple WWDC 2020 in diretta streaming: ecco come seguire la diretta dell’evento Apple. Novità WWDC 2020: ecco cosa sarà presentato da Apple durante la conferenza

Apple WWDC 2020 in diretta streaming

Apple WWDC 2020 in diretta streaming

E’ tutto pronto per la conferenza WWDC 2020 di Apple che si aprirà questa sera. Vediamo insieme come guardare in diretta il keynote Apple della WWDC 2020: ora italiana e live streaming da iPhone, Mac, dispositivi Android e PC Windows.

Iniziamo!

Apple WWDC 2020 streaming: data e ora

Apple WWDC 2020 sarà visibile in Italia alle ore 19:00 di oggi 22 giugno 2020: la conferenza su suolo americano si tiene alle 10 del mattino ora locale e in Italia la si potrà seguire nel comodo e pratico orario serale.

Come guardare diretta streaming Apple WWDC 2020

Per vederla ci sono diversi modi e il primo e più immediato è su YouTube, attraverso il pratico canale ufficiale di Apple: vi basterà cliccare sul player sottostante per seguire in diretta tutte le anticipazioni svelate da Cupertino in quella che rappresenta una delle conferenze più attese dell’anno per i fan della mela morsicata.

Canale YouTube

Pagina dedicata sito Apple

In alternativa è possibile seguire la conferenza anche dal sito ufficiale Apple attraverso la pagina dedicata.

Quanto durerà la conferenza di Apple?

A giudicare dalle informazioni inserite da Apple nell’applicazione per gli sviluppatori, il keynote durerà due ore. Il via infatti è previsto alle 19 italiane, con termine alle 21.

Si tratterà quindi di una conferenza dalla durata classica, in quanto la società di Cupertino non è solita andare oltre i 120 minuti.

Novità WWDC 2020

Cosa ci aspettiamo da questa WWDC 2020? Quali novità saranno annunciate? La carne al fuoco è davvero tanta, ma cerchiamo di procedere per gradi e di analizzare tutti gli annunci che Apple farà durante la conferenza.

iOS e iPad OS 14

E’ ormai praticamente certo il cambio di nome: da iOS si passerà ad iPhoneOS (a sottolineare l’utilizzo esclusivo su iPhone, a differenza di iPadOS per iPad). Sarà inoltre sicuramente presentato il nuovo sistema operativo iOS 14, compatibile con tutti gli iPhone sui quali gira iOS 13 (il discorso vale anche per iPadOS 14).

In generale questo nuovo sistema operativo andrà a migliorare prestazioni e stabilità del sistema, ma non ci aspettiamo grosse novità. Tra le poche in arrivo, comunque, ci aspettiamo:

  • la possibilità di impostare app di terze parti come predefinite (posta, browser o di streaming di musica…)
  • la possibilità di visualizzare tutte le app installate tramite un elenco ordinato per nome, in maniera simile a watchOS, semplificandone la gestione
  • l’utilizzo di widget nelle schermate Home con possibilità di spostarli liberamente, proprio come accade con le icone delle app
  • nuova modalità per gestire gli sfondi e supporto agli sfondi dinamici di terze parti
  • miglioramenti per il portachiavi iCloud,destinato alla gestione delle password su iOS.
  • il supporto all’autenticazione a due fattori anche per i servizi di terze parti
  • l’introduzione della funzionalità chiamata Clips, grazie alla quale sarà possibile provare delle applicazioni terze – o meglio, parti di esse – senza doverle installare
  • la nuova app fitness: sarà un’app indipendente e non destinata a prendere il posto dell’attuale app “Attività”. L’app consentirà di scaricare video relativi ad allenamenti ed esercizi che si potranno eseguire usando l’App Watch per tenere traccia della sessione. Le attività comprenderanno, tra le altre, la corsa indoor, il ciclismo, lo stretching, la danza e lo yoga. L’app sarà gratuita: niente acquisti in-app o altri costi legati alla fruizione del servizio
  • funzione di menzione dei singoli utenti di una chat in iMessage utilizzando un sistema non molto differente da quello già impiegato con altre app di messaggistica. iMessage consentirà inoltre di annullare l’invio del messaggio dopo averlo spedito – non è chiaro se ci sarà un limite di tempo per farlo, ma l’operazione sarà comunque segnalata anche al destinatario. Nelle chat di gruppo sarà inoltre introdotto l’indicatore di digitazione che già c’è nelle chat a due. Si potranno infine contrassegnare i messaggi come non letti dopo averli aperti ed è previsto un ampliamento del comando /me per condividere gli aggiornamenti di stato
  • la nuova funzionalità di PencilKit consentirà di utilizzare la Apple Pencil per scrivere a mano in un qualsiasi finestra di input ottenendo l’automatica conversione in testo standard.

macOS

Ci saranno sicuramente novità anche per macOS, ma al momento non sappiamo quali.

WatchOS

watchOS 7 potrebbe finalmente includere la funzione per effettuare il monitoraggio del sonno: nell’app Salute si potrà fissare un obiettivo in termini di ore di sonno e l’app Salute fornirà consigli su come migliorare la durata e la qualità del sonno.

Apple consentirà di condividere le watch face con altri utenti: nello specifico, sarà possibile condividere la configurazione di una watch face tramite l’app Watch di iOS. Sempre lato watch face, ci saranno tante novità a livello di personalizzazione.

Saranno inoltri introdotti i controlli parentali per Apple Watch: i genitori potranno impostare e gestire gli Apple Watch dei figli utilizzando il proprio iPhone.

Ci saranno poi alcune modifiche al Centro di Controllo su Apple Watch con i nuovi toggle per la modalità di tracciamento del sonno e del rilevamento del rumore ambientale.

In arrivo ci sarebbe anche la possibilità di monitorare il livello di ossigeno nel sangue, ma è da confermare.

TVOS14

Poche le indiscrezioni anche per quanto riguarda tvOS 14 che dovrebbe, quantomeno, arricchirsi della nuova app di fitness vista per iOS ed iPadOS.

Restyling iMac

Ci aspettiamo nuovi iMac con cornici ridotte e simmetriche. La speranza è che anche i MacBook vengano ridisegnati con cornici più sottili e simili a quelle dei nuovi iPad.

Processori ARM

La notizia sembra ormai ufficiale e manca solo la conferma di questa sera: Apple è pronta annunciare la transizione di macOS verso i processori basati su architettura ARM, più precisamente verso le sue soluzioni realizzate internamente.

Questa sera ci sarà solo la conferma di questo cambiamento, non sarà presentato nuovo hardware. A quanto pare, comunque, la casa di Cupertino sta lavorando su 3 diversi SoC basati sul prossimo Apple A14 a 5nm.

La transizione riguarderà nel lungo periodo ogni Mac progettato da Apple (che continueranno ad usare macOS e non una variante di iOS), anche se inizialmente partirà interessando solo prodotti specifici. Pare che una nuova versione del MacBook 12 sia tra i candidati scelti.

Conclusioni

Per il momento è tutto.

Per tutte le altre novità dobbiamo aspettare l’evento di questa sera.

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here