SEGUI il canale Telegram Offerte di YourLifeUpdated: sconti esclusivi su Amazon e Gearbest ogni giorno selezionati per te! 

iPhone X non sarà in ritardo, ma il riconoscimento facciale Face ID potrebbe essere meno preciso per velocizzare la produzione dello smartphone

Face ID di iPhone X meno preciso del previsto?

Ancora problemi per iPhone X di Apple. 

Come avrai letto nei nostri precedenti articoli, tra pochissimi giorni il nuovo smartphone iPhone X arriverà nei negozi di tutto il mondo, Italia compresa, a partire dal 3 Novembre.

Se anche tu sei pronto a mettere mano al conto in banca per comprare il nuovo smartphone top di gamma di Apple e hai già scelto il colore (Colori iPhone X: Meglio Space Gray O Silver?) dello smartphone, ti consiglio di leggere attentamente questo articolo prima di effettuare il pre-ordine o l’acquisto dello smartphone. 

Stando agli ultimi rumor dal web, infatti, Apple potrebbe aver scelto di diminuire la precisione e l’affidabilità del riconoscimento facciale Face ID per velocizzare la produzione del suo nuovo top di gamma. Ovviamente si tratta di voci da confermare, ma negli ultimi tempi sono diventate molto insistenti e adesso si fa davvero fatica ad ignorarle.

Ma andiamo con ordine e cerchiamo di fare chiarezza.

Apple presenta il Face ID per sbloccare iPhone X

Durante la presentazione di iPhone X, Apple ha elogiato per parecchio tempo il sistema di riconoscimento facciale Face ID, vera novità di questo smartphone insieme allo schermo “allungato” e all’assenza del pulsante fisico home, rimosso per la prima volta dallo smartphone.

Apple ha affermato che Face ID è il sistema di riconoscimento facciale più veloce, sicuro, affidabile e preciso mai visto su smartphone, anche se durante la presentazione ufficiale il Face ID non ha funzionato correttamente. 

Gli utenti, nonostante questo, sono molto ansiosi di provare questo Face ID, che teoricamente dovrebbe rivoluzionare il nostro modo di bloccare/sbloccare lo smartphone e di interagire con esso, aumentando in modo importante il livello di sicurezza e di protezione dei nostri dati personali contenuti nel device.

Per essere così potente, affidabile e preciso, Face ID ha però bisogno di componenti hardware che non solo sono molto costosi, ma sono anche difficilmente reperibili e molto scarsi.

Apple riduce le specifiche di Face ID per velocizzare la produzione?

Proprio per la scarsità di questi componenti del Face ID sta rallentando in modo importante la produzione di iPhone X: varie fonti ufficiali vicine ad Apple hanno già confermato in passato (e anche Apple stessa lo ha fatto) che i modelli di iPhone X disponibili al lancio (e nei mesi successivi) saranno pochissimi in quanto i componenti necessari al buon funzionamento della tecnologia che compone il Face ID non bastano per fare fronte all’elevatissima domanda di smartphone.

E fin qua nulla di nuovo: chi vuole comprare subito iPhone X deve acquistarlo al volo o pre-ordinarlo a partire da domani, altrimenti resterà a mani vuote.

La notizia che circola in rete da ieri, però, è molto più preoccupante: per fare fronte alla domanda di iPhone X e produrre gli smartphone in tempo per le vendite, sembra che Apple abbia deciso di diminuire la precisione e la qualità della tecnologia Face ID. Usando componenti alternativi per questo strumento, Apple e i suoi fornitori riuscirebbero ad incrementare la produzione di iPhone X in tempo per l’inizio delle vendite e per il periodo natalizio.

Come già anticipato, questa è solo una notizia DA CONFERMARE, assolutamente non ufficiale, ma che è stata riportata da varie testate giornalistiche e fonti affidabili vicine ad Apple.

Possibile che l’azienda di Cupertino sia così tanto in difficoltà con la produzione di iPhone X? Possibile che abbia scelto di rendere il Face ID meno preciso pur di aprire le vendite dello smartphone?

Apple nega di aver diminuito la precisione del Face ID

Stando ai colleghi di Bloomberg (sito abbastanza affidabile in fatto di news legate ad Apple), l’azienda di Cupertino avrebbe deciso di risolvere il problema della produzione di iPhone X diminuendo la precisione del nuovo sistema di sblocco (utilizzando componenti “inferiori”).

In sostanza il colosso di Cupertino avrebbe accettato una sensibilità leggermente più bassa per il proiettore di punti così da velocizzare i ritmi necessari per la fornitura.

Ovviamente, però, la risposta dell’azienda non si è fatta attendere: l’azienda della mela morsicata ha riportato che tale affermazione sarebbe “completamente falsa”. Ma non ha fornito ulteriori dettagli a riguardo. Ha semplicemente smentito.

Nel comunicato stampa rilasciato da Apple non viene fatto alcun riferimento a dei possibili problemi e ritardi legati alla produzione di iPhone X, ma il testo si concentra esclusivamente sulla nuova feature. Stando a quanto riportato dalla stessa Apple, “la qualità e l’accuratezza del Face ID non sono cambiate”.

Quanto sarà sicuro il Face ID di iPhone X?

Durante la presentazione Apple ha dichiarato che il Face ID ha un margine di errore di appena 1 su 1 milione, statistica molto superiore rispetto al Touch ID che vanta un margine di errore di 1 su 50.000.

Se effettivamente la TrueDepth Camera di iPhone X non potrà contare pienamente sulle funzionalità previste inizialmente, è possibile che il margine di errore diventi molto più marcato, così come anche la velocità nell’operare.

Sottolineiamo comunque che al momento non vi è nulla di ufficiale, per cui ti consigliamo di prendere il tutto con le pinze e con il beneficio del dubbio.

Conclusioni

Insomma, tutti dicono che Apple ha cambiato i componenti di Face ID per velocizzare la produzione di iPhone X. Apple nega.

La verità la scopriremo solo quando gli smartphone arriveranno sul mercato e saranno messi sotto torchio oppure smontati per confrontare i diversi componenti interni.

Tu cosa ne pensi? Credi oppure no a questa notizia?

Prima di abbandonare l’articolo, ti ricordo che i pre-ordini per iPhone X inizieranno il 27 Ottobre. Ovviamente potranno essere effettuati sia online che nei negozi fisici.

Uscita iPhone X in Italia

Lo smartphone, invece, arriverà il 3 Novembre in Italia e in altri 54 Paesi del mondo. Le vendite da noi inizieranno al mattino presto, già dalle ore 8, sia online che in negozio.

Il 3 novembre gli iPhone X saranno nei negozi, ma devi arrivare presto!

Come anticipato, a partire dal 3 novembre alle ore 8.00 italiane gli iPhone X potranno essere acquistati anche negli Apple Store e senza prenotazione, ma gli utenti vengono invitati ad arrivare con largo anticipo.

A causa della scarsità di modelli disponibili, chi vorrà comprare iPhone X al lancio dovrà fare in fretta, perché sarà davvero molto facile restare a mani vuote.

Sicuramente è meglio prenotare lo smartphone per evitare di fare inutilmente la fila, ma anche chi si recherà in negozio potrà acquistare iPhone X. Il rischio di tornare a casa senza prodotto è però elevato.

Prezzo iPhone X in Italia

Prima di lasciare l’articolo, ecco qualche info veloce sui prezzi dello smartphone nel nostro Paese:

  • 1.189 euro per la configurazione base da 64 GB
  • 1.359 euro per la configurazione da 256 GB
  • colorazioni: Argento e Grigio siderale

Come sapevamo già, iPhone X non è uno smartphone economico alla portata di tutti.

Lo comprerai? Faccelo sapere nei commenti!

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here