Restituire iPhone X a pochi giorni dall’acquisto. Si secondo un utente … infelice

iPhone X è un flop? iPhone X immaturo? Secondo un utente si, eccome

Secondo un utente di iPhoneItalia,il nuovo iPhone X è un mezzo flop e va restituito perchè ancora poco ottimizzato e non in linea con gli standard Apple.

Se siete tra i fortunati che sono riusciti a comprare il nuovo iPhone X al day one e lo avete provato per circa una settimana, forse molti di questi punti condivisi dall’utenza, dove trovate l’articolo completo qui, evidenziando un prodotto immaturo, con diversi problemi, non in pieno stile Apple e con features decantate ma non ancora funzionanti al meglio ma senza eccellere in nessuna parte.

Ecco che l’utente di iPhoneItalia ha deciso di restituire l’iPhone X acquistato pochi giorni fa poiché il prezzo pagato non è congruo con le features pubblicizzate da Apple che non sarebbero ancora all’altezza dei concorrenti.

20 punti dell’utente acquirente di iPhone X

  1. Lo schermo troppo piccolo, inutilmente lungo e stretto, troppo stretto… formato davvero strano, per chi viene dal modello Plus sembra di tornare indietro.
  2. Face ID ancora in versione “beta”: veloce e funzionale solo quando sei perfettamente allineato alla camera e dentro l’inquadratura dei sensori, altrimenti ti rallenta non avere il tasto fisico. Sarebbe un’utile aggiunta al Touch ID ma non è un sostituto degno. In alcune occasioni fallisce senza motivo (soprattutto all’aperto) e non è piacevole usarlo, non ci dimentica che esiste e ti costringe a rispettare regole precise per poter accedere;
  3. Schermo OLED non all’altezza degli standard Apple: il true tone riscalda troppo virando tutto al giallo (perfetto invece sul modello 8 Plus), se disattivato lo schermo diventa bluastro. C’è un effetto scia/flickering quando si scrolla una pagina di testo, molto fastidioso. Angolo di visione ridotto, cambia colore se visto di lato. Messo di fianco allo schermo di iPhone 8 Plus non lascia alcuna sensazione di maggiore qualità o fedeltà cromatica;
  4. Senza tasto Home ci sono troppe gestures, troppi balletti con le dita e interazione più lenta e macchinosa. Anche il doppio tap era molto più immediato e semplice, così come chiudere le app facendole scivolare risultava più naturale e veloce;
  5. ll retro del telefono in vetro è una saponetta, dovunque lo si appoggi si sposta da solo, balla, si muove e va ovunque. La fotocamera molto sporgente e il materiale del vetro crea spostamenti occasionali continui. Anche sulla base di ricarica wireless Qi, di solito liscia , è un disastro, per tenerlo fermo ci vorrebbe la colla…
  6. Impossibile sbloccarlo quando è sulla scrivania: devi mettere il pin o alzarti in piedi a guardarlo. Impossibile sbloccarlo velocemente anche a letto quando sei con la testa sul cuscino, o mentre riposi sul divano, o mentre guidi, fai la barba e tutte le volte che il telefono è in landscape;
  7. Modalità landscape come gli iPhone piccoli (quindi niente doppia colonna in mail etc…) mentre il Plus ricordava più un iPad… qui si torna indietro. Quando si usa il navigatore in landscape l’immagine è schiacciata e larghissima, aspect ratio completamente sbagliata secondo me. Anche quando vedi video su Netflix, YuoTube o Sky, il formato 16:9 risulta scomodo con le bande nere ai lati e piccolo se non si zooma tagliando buona parte dell’immagine;
  8. Quando lo sollevi da spento è un casino capire da che lato girarlo, al 50% lo guardi spento perchè è al contrario e non funziona il raise to wake. Troppa simmetria confonde, peggio del telecomando di Apple TV;
  9. Lo schermo senza cornici è bello da vedere, ma quando si impugna il telefono ci sono troppi contatti occasionali con icone collocate negli angoli che si attivano moltissime volte senza volerlo. Nel mio caso, con la mano sinistra, in basso a sinistra tappo di tutto per sbaglio con l’interno mano tra pollice e indice. Tutti i bordi del display sono sensibili e si attiva troppo spesso qualche funzione o gesture per sbaglio. Non c’è un palm rejection decente. Inoltre molte cover che proteggono i bordi rendono ancora più scomodo attivare gestures nei punti estremi del display, l’esperienza d’uso senza cover è infinitamente superiore ma il rischio di fare danni è altissimo (e i costi di riparazione lo sono ancora di più!);
  10. Potrebbero essere 10 i motivi per cui ho restituito iPhone X, in omaggio al nome del prodotto che nessuno sa come pronunciare (X, 10, decimo…). E invece sono 20;
  11. Trovo scorretto che si possa scegliere solo tra 64 e 256 Giga, quando 128 sarebbe stata la misura più giusta per la maggior parte degli utenti. Trovo scorretto che venga esaltata la caratteristica dei 5.8″ di schermo rispetto ai 5.5″ del modello Plus dando la percezione fuorviante di uno schermo più grande;
  12. Portrait studio sulla fotocamera frontale è una funzionalità in beta, davvero scadente nei risultati: anche con molta attenzione nel curare la scena, vengono fuori foto con orecchie tagliate, capelli e teste con contorni sgradevoli. Tutto molto dozzinale e non all’altezza di Apple. E’ una funzionalità molto pubblicizzata ma ancora completamente in lavorazione e non sembra mai affidabile nei risultati (a volte comici);
  13. Qualità della fotocamera non all’altezza dei competitors: per la prima volta Apple propone il suo modello di punta con evidenti carenze rispetto al modello di punta di Google e Samsung. Le foto presentano più artefatti digitali, maggiore compressione e contorni meno definiti. Eravamo sempre stati abituati ad avere il cellulare con la migliore fotocamera in circolazione. Non è più così;
  14. L’assenza di tasti fisici e riferimenti tattili costringe ad imparare e memorizzare troppe gestures e combinazioni di comandi, si perde naturalezza e semplicità di utilizzo. iPhone è sempre stato famoso per la sua immediatezza e semplicità, adesso invece c’è un lungo manuale di istruzioni per spiegare funzioni essenziali (come ii multitasking) che a differenza dei modelli precedenti, dubito un bambino di 1 anno o una persona anziana possa metabolizzare e usare con sorprendente naturalezza come è sempre accaduto. Troppa complessità e poca comodità;
  15. Lo schermo è sempre occupato in basso dalla barra di sistema e in alto dal “notch”, la famosa tacca nera. Si perde molto spazio e le app avranno difficoltà ad aggirare questi “ostacoli” visivi;
  16. Le app non aggiornate sono un problema enorme. Molte non si aggiorneranno mai e tanti sviluppatori probabilmente non avranno piacere nel ridisegnare le loro app per un unico modello di smartphone. Il formato 16:9 era ed è sacro oltre che un utilissima convenzione che aiuta moltissimo;
  17. Costa troppo, davvero troppo e la tecnologia che introduce non giustifica il salto di prezzo;
  18. Non c’è un modello “Plus”: perchè gli utenti abituati da anni ad uno schermo più spazioso e un’interfaccia ibrida tra il mondo tablet e il mondo smartphone dovrebbe tornare indietro? Inoltre la concorrenza del modello 8 Plus è terribile, costa molto di meno, ha una batteria più longeva e uno schermo IPS di grande qualità che molti potrebbero preferire a quello OLED;
  19. La ricarica wireless è ancora limitata e molto lenta; inoltre i caricatori al 99% richiedono un cavetto con connetto usb diverso da quello Apple;
  20. iPhone X è un bellissimo oggetto ma tutto fa pensare che sia troppo delicato, sui bordi che saranno destinati a graffiarsi come ricordiamo con il 3GS e sul fronte/retro interamente in vetro che raddoppia le possibilità di fare danni ed è anche costantemente pieno di impronte. Un telefono pensato più per farsi ammirare che per farsi usare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here