UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

Parallels 17 per Mac ufficiale: supporta Windows 11, anche in beta. Parallels Desktop 17 per Mac: la nuova versione è pronta per Windows 11 e macOS Monterey

Come installare Windows 11 su Mac con Parallels 17

Grandi novità per tutti i lettori di YourLifeUpdated che hanno un computer Mac ma che vorrebbero provare il nuovo sistema operativo Windows 11.

Grazie al rilascio del nuovo Parallels 17, infatti, tutti i possessori di Mac possono scaricare, installare e provare Windows 11 facilmente e velocemente su tutti i Mac, compresi quelli con processore M1.

Se dunque anche tu hai un Mac, ma sei curioso di toccare con mano tutte le novità di Windows 11, cosa aspetti? Corri a scaricare Parallels 17 e prova subito Windows 11 sul tuo computer!

Cosa offre il nuovo Parallels 17?

Parallels Desktop 17 per Mac è un’applicazione “universal binary” ottimizzata per i sistemi operativi Windows 11 e macOS Monterey che offre:

Straordinari miglioramenti in termini di grafica e velocità, compresa una migliore esperienza di gioco su Windows, una migliore gestione delle risorse e un livello superiore di visibilità. Parallels Desktop 17 per Mac consente agli utenti di eseguire le applicazioni Windows su un Mac in modo estremamente fluido e rapido

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

In breve, la novità principale è la virtualizzazione del chip TPM necessario per far girare Windows 11, che quindi è possibile installare su tutti i Mac (per quelli con chip Apple Silicon bisogna utilizzare Windows 11 ARM).

Inoltre, Parallels 17 migliora le prestazioni di gioco con Windows, ed è in grado di virtualizzare macOS Monterey sui Mac M1.

Secondo le note di rilascio, il ripristino di un sistema operativo è ora più veloce del 38% e OpenGL funziona fino a sei volte più velocemente. Sui Mac Apple Silicon i tempi di avvio di Windows ARM beta, le prestazioni del disco e di DirectX 11 sono migliorate del 20%.

Installare Windows 11 su tutti i Mac con Parallels 17

Il procedimento è molto semplice e completamente guidato.

Va però detto che, malgrado il lavoro di Corel per affinare ulteriormente il dialogo tra Parallels ed i Mac con chip M1, i principali problemi sono rimasti.

Come mai?

Purtroppo non dipendono né dalla volontà di Corel né da quella di Apple: il problema è che va utilizzata la versione di Windows per processori Arm (categoria alla quale appartengono i chip Apple Silicon, M1 incluso), con tutte le difficoltà del caso.

Ricordo infatti che l’emulazione di Windows on Arm per le app x86 è talvolta problematica mentre l’emulazione a 64 bit è ancora in via di sviluppo.

Quanto costa Parallels 17?

Per tutti gli interessati, ecco i prezzi di Parallels 17 per Mac.

La nuova versione del software può essere acquistata nel sito ufficiale con i seguenti prezzi.

  • Parallels Desktop 17 per Mac:
    • Upgrade a una licenza permanente: 49,99€
    • Nuovo abbonamento: 79,99€ l’anno
    • Nuova licenza permanente: 99,99€
  • Parallels Desktop per Mac Pro Edition:
    • Upgrade da qualsiasi edizione: 49,99€ l’anno
    • Nuovo abbonamento: 99,99€ l’anno
  • Parallels Desktop per Mac Business Edition:
    • 99,99€ l’anno.

Come scaricare Parallels gratis craccato per Mac?

Prova a leggere questo articolo, troverai informazioni molto utili ed interessanti: Scaricare Parallels Desktop per Mac GRATIS

Le novità di Parallels 17 in video

L’elenco di tutte le novità e migliorie di Parallels 17

Di seguito le novità e le migliorie che Corel segnala di aver introdotto con Parallels Desktop 17 per Mac:

  • [novità] Sviluppato per macOS 12 Monterey e Windows 11: Parallels Desktop 17 supporterà macOS Monterey come sistema operativo (SO) host e guest e sarà ottimizzato per Windows 11;
  • [miglioria] Aggiornamenti indispensabili a livello di velocità e prestazioni: le applicazioni in esecuzione con Parallels Desktop 17 sui computer Mac con chip Apple M11 e Intel ora funzionano in modo estremamente più veloce ed efficiente. Le osservazioni sulle prestazioni includono:
    • Su tutti i computer Mac supportati:
      • Ripristino di Windows, Linux e macOS più veloce fino al 38%
      • Grafica OpenGL fino a 6 volte più veloce
      • Prestazioni grafiche 2D fino al 25% più veloce
    • Su Mac con chip Apple M1:
      • Avvio di Windows 10 on ARM Insider Preview fino al 33% più veloce
      • Prestazioni del disco di Windows 10 on ARM Insider Preview fino al 20% più veloci
      • Miglioramento fino al 28% delle prestazioni grafiche DirectX 11
    • Su un Mac con processore Intel:
      • Connessione di rete fino al 60% più veloce su una macchina virtuale macOS Big Sur (e versioni più recenti)
  • [novità] Driver display per una migliore esperienza di gioco su Windows: il driver per lo schermo migliorato su Parallels Desktop 17 assicura una maggior reattività dell’interfaccia utente di Windows e una riproduzione video sincronizzata. Il nuovo driver aumenta la frequenza dei fotogrammi in molti videogiochi platform d’azione 2D.
  • [novità] Nuove potenti funzionalità per Mac con chip Apple M1: con Parallels Desktop 17, Windows 10 riconosce lo stato della batteria del Mac e consente il risparmio energetico quando il livello della batteria è basso. Il nuovo chip virtuale TPM consente a Windows 10 e 11 di utilizzare BitLocker e Secure Boot per un livello superiore di protezione dei dati. Approfitta del supporto audio multicanale e del rilevamento della presenza del jack con i driver nativi nelle VM Linux. Utilizza comodamente una macchina virtuale Linux nella modalità di visualizzazione a Finestra, grazie al supporto della risoluzione dinamica
  • [miglioria] Miglioramento della modalità Coherence: adesso gli utenti possono seguire il flusso di lavoro ininterrottamente e senza distrazioni in quanto tutte le schermate di arresto, aggiornamento e di accesso di Windows sono in modalità a finestra, così che gli utenti possano ridurle a icone e rimanere concentrati e produttivi.
  • [novità] Gestore automatico delle risorse: gli utenti possono ora utilizzare il Gestore automatico delle risorse, sviluppato per valutare e consigliare la quantità ottimale di risorse hardware del Mac per le macchine virtuali.
  • [miglioria] Selezione e trascinamento lineare dei contenuti tra Windows e Mac: gli utenti possono ora trascinare qualsiasi testo o immagine tra le applicazioni Mac e Windows, anche tra le applicazioni Windows e macOS Monterey Quick Note (quando sarà disponibile).
  • [miglioria] Esperienza avanzata e supporto dei dispositivi USB: in risposta ai riscontri degli utenti sulla compatibilità dei dispositivi USB con le macchine virtuali, Parallels Desktop 17 per Mac supporta ora USB 3.1, che consente l’utilizzo di ulteriori dispositivi di archiviazione USB4. Ora gli utenti visualizzano il nome familiare del dispositivo nell’interfaccia di Parallels Desktop e possono così identificare velocemente il giusto dispositivo da connettere o disconnettere.
  • [miglioria] Miglior controllo dello spazio su disco: poiché le macchine virtuali (e soprattutto le istantanee delle VM) possono occupare una grande quantità di spazio su disco, gli utenti possono ora visualizzare la quantità di spazio su disco occupata dalle istantanee delle VM e decidere con consapevolezza come utilizzare lo spazio su disco del loro computer Mac in Parallels Desktop 17.

Altri articoli su Windows 11

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here