Sviluppatore interno non autorizzato: come risolvere il problema

0

BUONI AMAZON GRATIS su Telegram > UNISCITI

Sviluppatore interno non autorizzato: come risolvere il problema di TweakBox, iOSGods, Panda Helper, AppValley e tutti gli altri che non funzionano più

Sviluppatore interno non autorizzato

Risolvere problema dei certificati revocati da Apple

Nella guida di oggi andremo a risolvere uno dei problemi che ultimamente stanno facendo impazzire tutti gli utenti in possesso di iPhone, iPod e iPad aggiornati ad iOS 12 e senza Jailbreak, cioè quello dei certificati revocati da Apple e che impedisce il funzionamento di tutti quei portali che permettono di scaricare e installare app craccate o modificate gratis. 

Il problema “Sviluppatore interno non autorizzato”: cosa succede?

Su YLU abbiamo parlato di vari metodi per scaricare e installare app craccate e modificate gratuitamente su iPhone, iPod e iPad in questo articolo:

A parte i metodi che richiedono il Jailbreak, gli altri metodi richiedevano il passaggio attraverso applicazioni come TweakBox, iOSGods, Panda Helper, AppValley e altre ancora.

Tutte queste app sono in realtà molto simili tra loro: una volta scaricate e avviate, permettono di ottenere gratuitamente app a pagamento, di scaricare giochi con trucchi attivi e soprattutto di scaricare versioni modificate di alcune app come Spotify++, YouTube++, Instagram++ e tanti altri ancora. 

Alcune sono gratis, altre a pagamento, alcune sono più rifornite di altre, ma il succo non cambia: sono le app preferite dai pirati per scaricare app a pagamento gratis su iPhone, iPod e iPad. 

Peccato che nelle ultime 2 settimane queste app abbiano smesso tutte di funzionare. 

Proprio così: da un giorno all’altro TweakBox, iOSGods, Panda Helper, AppValley non funzionano più su iOS 12. 

Come mai? Cosa è successo?

Apple ha revocato i certificati

La risposta è semplice: tutte queste app per funzionare usano dei certificati “approvati” da Apple.

Come ben sai, su iOS si possono installare app, giochi e programmi solo tramite App Store (a meno di non avere il Jailbreak). Così queste app hanno aggirato il blocco ottenendo certificati da sviluppatore tramite Apple che hanno permesso loro di installare app modificate sugli iPhone, iPod e iPad degli utenti interessati.

Apple ovviamente era perfettamente a conoscenza di tutto questo, ma ha sempre ignorato il problema.

Evidentemente nel mese di Aprile 2019 l’azienda ha deciso di porre fine a questo mercato nero di app, giochi e programmi craccati e ha revocato tutti i certificati usati dagli utenti di TweakBox, iOSGods, Panda Helper, AppValley e tutti gli altri. 

E così il giochino si è fermato: nessuno riesce più ad installare app e giochi craccati su iOS 12 a meno di passare per il Jailbreak.

Ogni volta che qualcuno prova ad usare TweakBox, iOSGods, Panda Helper, AppValley, compare il messaggio “Sviluppatore interno non autorizzato” e i giochi si fermano subito.

Non si può aggirare il blocco?

Vari utenti sul web hanno provato a risolvere il problema “Sviluppatore interno non autorizzato” e ad aggirare questo blocco, ma al momento non hanno ottenuto risultati interessanti e sono sempre stati nuovamente bloccati da Apple.

Solo negli scorsi giorni su YouTube sono comparsi alcuni video che in teoria sono riusciti a risolvere il problema, anche se sinceramente non so fino a quanto durerà questa soluzione alternativa. 

Ad ogni modo, se anche tu ti sei imbattuto nel problema “Sviluppatore interno non autorizzato” sul tuo iPhone, iPod o iPad, di seguito vediamo come provare a risolvere il tutto nel modo più semplice e veloce possibile.

Iniziamo con la guida.

Risolvere problema “Sviluppatore interno non autorizzato”

Ecco il video in cui vengono spiegati i passaggi da seguire in lingua inglese. Poco sotto troverai le indicazioni in italiano.

ocsp.int-x3.letsencrypt.org
ocsp.apple.com
world-gen.g.aaplimg.com
mesu.apple.com
gdmf.apple.com
www.gdmf.apple.com
ppq.apple.com
iadsdk.apple.com
googleads.g.doubleclick.net
googletagservices.com
stats.g.doubleclick.net
adclick.g.douclick.net

  • crea una nuova nota su iOS e incolla le righe appena copiate nella nota
  • condividi la nota appena creata e clicca SAVE TO FILES
  • salva la nota su iCloud Drive
  • apri l’app DNSCloak scaricata in precedenza
  • clicca sulle 3 righe in alto a sinistra
  • attiva la voce CONNECT ON DEMAND
  • clicca in basso su BLACKLIST AND WHITELIST > PICK BLACKLIST FILE
  • nella pagina di iCloud che si apre, seleziona la nota salvata in precedenza
  • controlla che si attivi la voce ENABLE BLACKLIST, altrimenti attivala tu manualmente
  • torna alla home del programma
  • seleziona la voce ADGUARD-DNS
  • clicca su ALLOW quando richiesto
  • vai in IMPOSTAZIONI > GENERALI di iOS > VPN > DNSCloak > attiva la voce CONNECT ON DEMAND

IMPORTANTE

Quando installi le app da TweakBox, iOSGods, Panda Helper, AppValley e tutti gli altri, devi disattivare la connessione VPN attivata con questo metodo. Installi le app, le verifichi e successivamente SOLO QUANDO USI LE APP devi attivare questo metodo di anti revoke.

Tutto chiaro?

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Non perderti tutte le ultime news! Abbonati gratuitamente alla nostra newsletter

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here