Quanto dura la batteria del nuovo OnePlus 6? Dai primi test dura molto, è ben ottimizzata, scalda poco e soprattutto si ricarica completamente in appena 80 minuti

Ecco i primi test di durata della batteria di OnePlus 6. Sorpresa!!!

3.£00mAh per OnePlus 6 è la dimensione della batteria del nuovo top di gamma di OnePlus, come OnePlus 5 e 5T ma dai primi test la durata della batteria del nuovo OnePlus sarebbe leggermente inferiore rispetto alla precedente generazione.

Il nuovo OnePlus 6 è già arrivato dal mercato qualche giorno fa e le recensioni sono già sui tanti siti e tra i test più interessanti c’è quello relativo alla durata della batteria ed i colleghi di PhoneArena hanno fatto girare i loro famosi script che permettono di tracciare la durata della batteria con un utilizzo medio.

La dimensione della batteria è di 3.300 mAh e sebbene la dimensione identica alle due precedenti generazioni, OnePlus 5 e OnePlus 5T, dura poco meno ma mette un 10% in  meno per essere ricaricata completamente.

Quindi un ottimo lavoro da parte di OnePlus che ha integrato un hardware molto più potente ed un display enorme, e la batteria comunque dura quasi uguale alla precedente generazione, e con un aggiornamento software potrebbe migliorare molto.

Quanto dura la batteria di OnePlus 6? Diamo i numeri

Beh i risultati sono di tutto rispetto anche se nettamente inferiori al Galaxy S8, ma è da prendere in considerazione che tutti i dispositivi in circolazione adesso, tutti consegnati alle testate giornalistiche di tutto il mondo, non hanno il firmware definitivo e quindi nella versione finale la situazione potrebbe migliorare molto.

I dispositivi che detengono la più alta durata della batteria sono il solito iPhone 8 Plus e LG V30 che sono dei record ma ma OnePlus 6 è ai livelli del Samsung Galaxy S9+ e iPhone X anche se le due precedenti generazioni duravano poco più, ma ci aspettiamo un aggiornamento software che migliori la situazione.

Quanto tempo ci mette per ricaricare OnePlus 6?

I tempi di ricarica invece sono di circa 80 minuti grazie al caricabatteria rapido ma in 30 minuti arrivate al 50%, sempre leggermente meno di tutti, un vero record, che vi permetterà di tenere il carica batterie collegato davvero pochi minuti per raggiungere una giornata di autonomia completa.

Dunque i primi risultati non sono proprio confortanti ma i test sono stati eseguiti su software non definitivo e con notevoli margini di miglioramento ma da quello che leggiamo in rete dalle prime recensioni sul campo la batteria si comporterebbe molto bene assicurando una giornata piena anche con utilizzo intenso.

Tra un paio di settimane vi forniremo i nostri risultati reali dopo aver fatto qualche ciclo di ricarica con la versione definitiva in commercio che abbiamo appena comprato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here