Quali sono le migliori Criptovalute alternative al Bitcoin?

0

Ormai le criptovalute sono entrate nel linguaggio naturale di tutti noi. In molti stanno investendo quantità di denaro importante ma vi siete chiesti quali sono le migliori alternative al Bitcoin? Ecco alcuni consigli

Criptomonte alternative al Bitcoin che forse conoscete già ma alcune forse no

Le criptovalute si stanno facendo strada prepotentemente ed il 2018 sarà l’anno delle consacrazione ufficiale ma che per forza deve essere regolamentato un po per via della forse speculazione che viene fatta su queste valute digitali.

Il successo del Bitcoin, che ha toccato un valore pari a 20.000 dollari, ha messo sulla bocca di tutti la Blockchain, Bitcoin, Ethereum ed altre criptovalute e terminologie che stanno dando le basi per il metodo di pagamento del futuro e la curiosità e la voglia di investire in questo mercato è sempre più forte.

Siccome esistono centinaia di critptovalute noi oggi vogliamo aiutarvi nella scelta su quale seguire, quali criptovalute alternative al Bitcoin faranno parlare di se e magari investire qualche soldo.

Alcune di queste le avete già sentite ma alcune sono ancora di nicchia ma sicuro faranno parlare di se.

Migliori Criptovalute alternative al Bitcoin

  • Ethereum Ether, fondata nel 2013, è forse la prima alternativa forte al Bitcoin con la differenza che è molto più rapida nelle transazioni, meno costosa a livello di energia, ha una governance più centralizzata che è gestita dal fondatore Vitalik Buterin. Al momento Ethereum è a lavoro per essere integrata in diversi metodi di pagamento usati tutti i giorni ma l’instabilità e l’insicurezza dell’intero sistema potrebbero minarne in futuro il successo.
  • Ripple Ripple è forse l’unica criptovaluta che è stata creata con l’intendo di essere adottata dalle banche e nei comuni sistemi di pagamento. Non è decentralizzata e le transazioni sono velocissime, circa 5 secondi, e costano poco in termini di hardware. Creata per banche ed istituti finanziari e proprio questo potrebbe essere il vero successo di Ripple che potrebbe entrare nelle nostre vite entro qualche anno. Ogni qual volte vengono immessi nella rete i quasi 300 milioni di Ripple dai creatori Ripple Labs, il prezzo crolla moltissimo.
  • EOS EOS è la criptomoneta che nell’ultimo mese si è affermata come tra le migliori. Nata nel 2014 si è da poco affermata grazie al nuovo tipo di blockchain studiato per spostare grandi volumi di transazioni al secondo. Quindi velocissima ma è anche sicura grazie all’utilizzo di alcune features come upgrading, debugging ed un sistema di freeze delle transazioni in caso di furto.
  • Stellar Lumens Stellar Lumens è la sesta per capitalizzazione, usa la stessa tecnologia dei Bitcoin, ma le transazioni avvengono in meno di 5 secondi. In più Stellar facilita i trasferimenti tra valute legali e risorse digitali, anche IBM la segue con attenzione, che potrebbe portare al successo di Stellar (XLM), proprio per la capacità di integrare il suo network con i comuni metodi di pagamento, proprio come sta facendo Ripple (XRP) e Cardano (ADA). Stellar risolve molti problemi delle altre criptovalute, transazioni lente e commissioni elevate, perchè le transazioni sono velocissime, 5 secondi e poi le commissioni sono basse per via della tecnologia di autorizzazione che c’è dietro.
  • IOTA IOTA è basata non sulla blockchain ma su un grafo aciclico diretto che rende IOTA scalabile infinite volte. Creata nel 2015 al momento è in forte ascesa grazie ad alcune differenze rispetto alle altre criptovalute con tutte le IOTA già in circolazione. IOTA, ha siglato a fine Novembre un accordo con altre 20 società tra cui Ubuntu/Canonical, Innogy, Microsoft, Cisco, Foxconn, Bosch e altre aziende per creare un mercato di data marketplace il che ha fatto schizzare il valore ad oltre 5 dollari.
  • Litecoin Nata nel 2011, e all’inizio non ha avuto molto successo ma per la velocità delle transazioni ed una sicurezza maggiore del bitcoin si è ritagliata un posto importante ma un costo in termini di memoria maggiore per il mining ne sta diminuendo il successo di pochi mesi fa.
  • Bitcoin Cash Bitcoin Cash, nata da una fork del Bitcoin ad Agosto 2017, ha mostrato subito una crescita impressionante. Transazioni lente come il Bitcoin ma in futuro può essere spinta per essere più veloce.
  • NEO Nota come la Ethereum cinese, NEO è una piattaforma con base a Shanghai che si occupa di smart contract, contratti intelligenti che si eseguono automaticamente quando le condizioni vengono soddisfatte. Secondo molti esperti , NEO è una delle criptomonete più promettenti sul mercato, perché si rivolge all’immenso mercato cinese e perché la sua tecnologia è in grado di gestire oltre mille transazioni al secondo, contro le 15 di Ethereum.
  • OmiseGO OmiseGO ha come obiettivo di unire il mondo delle criptovalute con quello si acquisto di beni e servizi senza passare per le banche. Una rete decentralizzata svolge il ruolo di garante delle transazioni con tempi e costi bassissimi per gli scambi di valute. Il valore sta crescendo rapidamente anche se è solo all’inizio..
  • Cardano Con sede in Svizzera ed è una criptovaluta che mira ad essere flessibile, scalabile e sicura. Cardano, e la sua criptovaluta ADA, ha un ambizioso progetto per offire un supporto in termini di privacy e regolamentazione. .
  • Bankera Bakera è la prima criptoavaluta basata sulla blockchain usata da una banca a tutti gli effetti. E’ a tutti gli effetti ICO costrutia attorno ad una banca digitale a tutti gli effetti con inclusi conti correnti, IBAN, carte di debito e tutto ciò che potete trovare in una banca.

Se avete qualche consiglio scrivetelo pure nei commenti e noi le aggiungeremo alla lista, descrivendo un po la criptovaluta che avete scelto e perchè è da seguire.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here