Quanto costa l’assicurazione per il drone? Ecco il prezzo!

0

Costo assicurazione drone. Prezzo assicurazione drone. L’assicurazione per il drone è obbligatoria?

Ho comprato un Mavic Pro e l’ho subito assicurato. Ecco il prezzo

Come probabilmente avrai visto sui miei canali social (Facebook o Instagram), ho appena comprato il drone Mavic Pro. L’ho pagato 1200 euro, mi è arrivato in circa 20 giorni direttamente dall’azienda e senza spese di dogana. 

Ecco qui l’unboxing del mio drone, che ho caricato proprio poche ore fa su YouTube. A breve arriverà anche il primo test di registrazione in volo:

Prima di mettermi a fare svolazzare il mio bel drone in giro per il mondo, però, ho deciso di assicurarlo per evitare problemi (almeno quelli “civili”, quelli penali non si possono assicurare). Molte persone mi hanno contattato per chiedermi quanto costa l’assicurazione per un drone, dove si fa l’assicurazione per un drone e soprattutto se l’assicurazione è obbligatoria o facoltativa.

Ho quindi deciso di rispondere a tutti i lettori tramite un articolo in cui ho cercato di rispondere a tutte le domande. Se anche tu vuoi maggiori dettagli sull’assicurazione per il tuo drone, di seguito troverai tutto quello di cui hai bisogno per fare volare il drone in totale sicurezza. 

Prima di tutto, ancora prima di vedere tutto il discorso relativo all’assicurazione del drone, ti consiglio di leggere questo articolo, in cui ho raccolto molte informazioni importanti per quanto riguarda la legislazione e la regolamentazione sui droni in Italia:

Se non ti vuoi leggere tutto l’articolo che ho appena linkato, ti posso dire che se compri un semplice drone per farlo volare a scopo di divertimento non ti serve nessuna patente. Se vuoi comprare un Mavic Pro, ad esempio, o un Phantom 3 o 4, puoi farlo volare senza alcun patentino o certificazione. Devi solo stare attento a rispettare determinate regole, come:

  • Tu sei il responsabile del volo, e devi scegliere un posto adatto dove non c’è il rischio di danneggiare persone e cose. Non si vola mai sulla gente, strade, case.
  • Puoi volare senza patentino solo per divertimento e per sport: se invece voli per lavoro devi avere fatto una scuola di volo ed essere autorizzato da ENAC.
  • Devi tenere una distanza minima di 5 km dagli aeroporti, sempre fuori dalle CTR aeroportuali e devi poter vedere, evitare e farti vedere dagli aeromobili.
  • Puoi volare all’altezza massima di 70metri e allontanarti a una distanza massima di 200 metri. Si vola solo di giorno, mai di notte, e solo a vista e devi dare sempre la precedenza a tutti:parapendio, aeroplani, elicotteri eccetera.
  • Rispetta la privacy: puoi fare riprese private e postarle dove vuoi ma non puoi riprendere le persone nelle loro case, nel loro giardino o persone al lavoro.
  • Rispetta i regolamenti e i divieti locali, le istruzioni delle forze dell’ordine e delle autorità; non puoi volare se il proprietario del terreno non è d’accordo.

Insomma, ci sono poche e semplici regole, che però vanno sempre rispettate.

Ma, regole a parte, torniamo a parlare dell’assicurazione per il drone. Serve davvero? E’ indispensabile? Dove si può fare? E soprattutto, quanto costa?

Cercherò di rispondere a tutte le tue domande.

Assicurazione drone: è obbligatoria?

Inizio col dirti che l’assicurazione non è obbligatoria se voli per divertimento o per sport, ma è consigliabile. Una polizza per hobbysti costa davvero poco e fa volare tranquilli.

Se hai comprato un drone come il mio, un Mavic Pro, non devi necessariamente acquistare una polizza assicurativa. Puoi volare quando vuoi e dove vuoi (rispettando le leggi) senza dover registrare o assicurare il drone. Però io ti consiglio caldamente di fare questa assicurazione: costa poco e ti protegge in caso di problemi!

Prima di sottoscrivere l’assicurazione di cui ti parlerò, ho cercato a lungo su internet e anche presso il mio attuale assicuratore una polizza per proteggere me e il mio drone in caso di problemi, ma non ho mai trovato nulla. La legislazione in Italia è ancora molto indietro da questo punto di vista e le classiche compagnie assicurative non sono ancora attrezzate per coprire i droni e i danni causati da questi velivoli.

Poi, girando su internet, mi sono imbattuto in una polizza collettiva che protegge i piloti di droni: costa 35 euro all’anno, protegge fino ad un massimale di 1 milione di euro, ha una franchigia di 250 euro e si attiva online in 5 minuti, con pagamento tramite PayPal. Comodissimo!

Ancora prima che mi fosse consegnato il mio Mavic Pro avevo già assicurato e protetto il drone.

Dove fare assicurazione drone online?

L’assicurazione che ho fatto io è quella proposta dal portale Dronezine, che raccoglie un pò tutti i piloti di droni italiani.

Ecco le condizioni generali:

  • Copre droni e aeromodelli solo per uso ricreativo e sportivo anche autocostruiti o assemblati, qualunque sia il numero di droni posseduti o utilizzati
  • Franchigia 250 euro
  • Massimale 1.000.000 euro

In pochi click potrai registrarti al portale e scaricare i 3 fogli (sono 3 per davvero!) relativi alla documentazione della polizza.

Successivamente dovrai seguire le istruzioni offerte dal portale, effettuare il pagamento (io ho usato PayPal), compilare i fogli che hai stampato in precedenza e inviarli via email scansionati e compilati all’indirizzo di posta indicato. Niente di troppo complicato.

Riceverai per posta una tessera plastificata con un codice per controllare su Internet lo stato della tua copertura e in omaggio una copia del libretto “#Io volo sicuro“, 48 pagine a colori con tutto quello che c’è da sapere per volare nel rispetto della legge. Utilissimo!

Trattandosi di una polizza collettiva nazionale per droni, non dovrai scegliere particolari configurazioni o opzioni: devi solo accettare la sottoscrizione e inserire i tuoi dati, tutto il resto è uguale per tutti.

L’operazione dura circa 5-6 minuti e nel giro di poche ore riceverai la conferma di attivazione della polizza: tu e il tuo drone sarete protetti e potrete iniziare a volare.

Questa polizza è offerta da Dronezine in collaborazione con Cabi Broker: non conoscevo nessuna delle due realtà fino a qualche giorno fa, ma ora sono molto soddisfatto di aver sottoscritto questa polizza perchè so di poter volare tranquillo e di essere coperto in caso di problemi.

Ti ricordo, però, che questa polizza vale solo per la responsabilità civile nell’uso di droni amatoriali (escluso ogni uso professionale). La copertura, della durata di 365 giorni e diventerà effettiva dalla mezzanotte del giorno in cui riceverai l’email di conferma.

Detto questo, se anche tu sei interessato ad attivare l’assicurazione per il tuo drone, ti consiglio di andare a QUESTO LINK, leggere le informazioni e procedere con la sottoscrizione.

Al momento attuale non conosco nessuna alternativa a questa assicurazione per droni, che comunque mi sembra molto economica e valida. Se ne conosci altre, segnalale nei commenti a fine articolo.

In caso di dubbi, problemi o domande lascia un commento, ti risponderò il prima possibile.

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here