UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

E’ possibile fare il ROOT anche sui nuovissimi Galaxy S10 (S10e, S10 e S10+) e la procedura è anche abbastanza semplice ma ci sono ancora tanti dubbi ed un attivazione del ROOT non definitiva. Ecco come fare e tutte le implicazioni del caso

Come fare ROOT su Galaxy S10, S10e, S10+ [Download e Guida]

Il ROOT è arrivato ufficialmente anche sui nuovissimi Samsung Galaxy S10e, Galaxy S10 e Galaxy S10 Plus che tramite una procedura abbastanza semplice vi permetterà di ottenere i permessi di Super Utente sui dispositivi top di gamma della casa Sud Coreana sebbene ci siano ancora tanti problemi da sdoganare.

Ovviamente i problemi maggiori sono aggirare le protezioni di Knox, il sistema di protezione di Samsung, che in pratica impedisce modifiche sostanziali ad sistema che andrà a ribloccare il bootloader grazie al servizio VaultKeeper che si attiverà non appena visualizza modifiche al sistema.

Ecco che lo sviluppatore di Magisk, nota app per ottenere e gestire il ROOT facilmente su Android, ha messo in piedi una procedura semplicissima che flashando i firmware con ODIN vi permetterà di ottenere i permessi di ROOT su tutti i Galaxy S10 come se stessimo flashando il firmware ufficiale di Samsung tramite la procedura consueta.

LEGGI ANCHE: Flash Firmware Samsung con ODIN: Differenze tra CSC e HOME_CSC

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

Cliccando qui trovate tutti i dettagli e download dei firmware ma prima di fare qualcosa dovete leggere le controindicazioni perché sebbene non siano bloccanti sono molto limitative e dovete stare attenti.

Infatti per ingannare Knok, dopo aver flashato il file .tar in AP, che è quello modificato con Magisk, il vostro smartphone verrà resettato alle impostazioni iniziali, quindi perderete tutti i dati memorizzati e dovete fare un bel backup, e poi dopo aver ottenuto il ROOT ad ogni riavvio dello smartphone dovrete accenderlo premendo il tasto volume secondo i metodi seguenti:

  • Premendo il Tasto di accensione Lo smartphone si avvierà senza Magisk.
  • Premendo il Tasto di accensione + Volume su dopo Avviso del Bootloader dovrete Rilasciare tutti i pulsanti lo smartphone si avvierà con Magisk.
  • Premendo il Tasto di accensione + Volume su dopo Avviso del Bootloader dovrete continuare a premere solo Volume Su per entrare in Recovery.

Dunque sembra come avere un Jailbreak Untethered che sui dispositivi Apple di perdeva il Jailbreak ad ogni riavvio dell’iPhone o iPad ed ora sui Galaxy S10 è più o meno simile, poiché si andranno a perdere le funzioni di ROOT se non premiamo la combinazione di tasti indicata, che servirà a far leggere al dispositivo la partizione di sistema modificata con Magisk.

Come se non bastasse tutti i futuri aggiornamenti dovranno essere installati tramite procedura di flash di file AP patchati con Magisk gestibile il tutto tramite l’app Magisk Manager.

Siccome la procedura ancora non è ben definita, si consiglia di operare la procedura di ROOT sui Galaxy S10 solo per persone capaci e che vogliono rischiare, perché se qualcosa dovesse andare storto comprometterete il vostro S10 e se non sapete cosa state facendo, allora lasciate perdere ed aspettate una procedura più snella.

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here