Come Previsto, Arrivano I Gruppi Facebook A Pagamento

0

Arrivano i Gruppi Facebook a pagamento, si dovranno pagare fino a 29,99$ mensili per partecipare. Facebook testa i gruppi a pagamento: tutto quello che devi sapere

Arrivano I Gruppi Facebook A Pagamento

La notizia era nell’aria da settimane, ma oggi è diventata ufficiale: Facebook permetterà agli amministratori dei gruppi di metterli a pagamento, tramite abbonamento mensile. I prezzi saranno fino a 29,99 dollari al mese.

Purtroppo non è una bufala, non è uno scherzo e non è una notizia fake. E’ tutto vero: come temevamo, Facebook sta iniziando a mettere a pagamento alcune delle sue funzionalità. 

Ecco tutti i dettagli.

Gruppi Facebook a pagamento con abbonamento mensile

Come anticipato, Facebook permetterà presto agli amministratori dei gruppi di chiedere un abbonamento a pagamento per l’accesso al gruppo stesso.

L’annuncio ufficiale della novità che è stato divulgato dalla compagnia di Zuckerberg per mezzo di un post sul blog ufficiale.

Quanto costerà l’abbonamento ai gruppi Facebook?

I prezzi potranno variare da 4,99 a 29,99 dollari mensili.

I gruppi appartenenti alle categorie genitorialità, cucina, pulizia della casa e altri saranno i primi a ricevere la feature all’interno di un test iniziale estremamente mirato.

Come funzionano i gruppi a pagamento su Facebook?

Innanzitutto, un utente deve trovarsi già nel gruppo più ampio di partenza, dove l’amministratore ha da ora accesso a una serie di opzioni di abbonamento che può inviare agli iscritti, tramite invito.

Delle schede di anteprima mostreranno agli utenti a quali contenuti esclusivi potrebbero accedere qualora decidessero di pagare, insieme ai dettagli sui costi.

Una volta accettata la richiesta, l’admin dovrà comunque approvarla e l’utente dovrà pagare immediatamente la tariffa mensile richiesta.

Qualora un membro dovesse in futuro disdire l’abbonamento, potrà ancora accedere ai post esclusivi fino alla scadenza della mensilità corrente.

Tutti i gruppi diventeranno a pagamento?

Ad oggi pare che i gruppi gratuiti continueranno a rimanere con le regole attuali, ma riceveranno presto l’opzione di abilitare l’accesso a pagamento a sottogruppi “premium” che nasceranno ad-hoc.

Ad esempio la blogger Sarah Mueller di Declutter My Home avvierà il gruppo premium Organize My Home ad un prezzo di 14,99 dollari, mentre Grown and Flown Parents lancerà il sotto-gruppo College Admissions i cui partecipanti dovranno sborsare 29,99 dollari per accedere.

Che differenza ci sarà tra Gruppi gratuiti e quelli a pagamento su Facebook?

Diciamo prima di tutto che la maggior parte dei gruppi Facebook resterà gratuita.

I gruppi che sceglieranno di diventare a pagamento dovranno offrire un valore aggiunto, oltre ad una sensazione di esclusività maggiore che li rendono “speciali” in relazione alle proposte gratuite.

Il muro del pagamento mensile dovrebbe lasciar fuori gli utenti disinteressati, migliorando quindi la qualità dell’esperienza per i partecipanti.

Facebook vuole “ricompensare” gli amministratori dei gruppi

Facebook scrive sul post ufficiale che la nuova feature è pensata per ripagare gli sforzi degli amministratori che dedicano grande impegno e dedizione nella crescita delle community per i loro servizi.

In un ipotetico e ideale circolo virtuoso gli amministratori possono guadagnare soldi e investirli per offrire contenuti di qualità più elevata per il gruppo, come ad esempio più post, video o incontri ed eventi sia online, che offline.

In realtà Facebook guadagnerà ovviamente dai gruppi a pagamento, quindi si tratta di una novità che porterà altri soldi nelle casse del social network e farà in modo che gli utenti possano trascorrere ancora più tempo al suo interno.

L’unico circuito virtuoso che si innesca è, ancora una volta, quello delle tasche di Facebook. Con i Gruppi Zuckerberg non ha ancora alcun guadagno diretto, mentre gran parte degli introiti del social network provengono dalle pubblicità visualizzate dagli utenti sulla News Feed. Ecco il vero motivo per cui sono stati lanciati i Gruppi Facebook a pagamento: per monetizzare una funzione del social network che ad oggi non portava direttamente soldi nelle casse.

Per ora è una funzione in fase di test

Come anticipato, al momento la novità è in fase di test per un numero ristretto di gruppi relativi alle tematiche delle ammissioni universitarie, guide per la preparazione al college ed alla gestione della dieta alimentare durante la settimana.

Qualora il progetto pilota dovesse ottenere successo, è probabile che Facebook decida di estenderlo a più gruppi.

Cosa ne pensi di questa nuova funzione di Facebook? Saresti disposto a pagare per restare all’interno di un Gruppo Facebook o per avere funzioni esclusive? Faccelo sapere nei commenti!

E’ tutto. Alla prossima!

LEGGI ANCHE:

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here