Cosa rischio se uso IPTV?

4

BUONI AMAZON GRATIS su Telegram > UNISCITI

Non è difficile trovare il classico pezzotto o liste IPTV per vedere SKY, Mediaset e tanti canali gratis o a costo bassissimo ma noi vi diciamo quali sono i rischi, i pericoli ed anche le truffe a cui potete andare incontro

Cosa rischio se uso IPTV? Multe e Carcere

Tutte le varie piattaforme come SKY e Mediaset Premium hanno prezzi esorbitanti ma in rete c’è chi offre tutti gli abbonamenti in uno unico gratis o per pochi euro al mese che tramite l’IPTV permette di accedere a tutta la programmazione di SKY, Mediaset ed anche Netflix, gratuitamente o pagando piccoli canoni mensili che vanno da 5 a 25 euro al mese.

Se vedere SKY e Mediaset Premium è facilissimo, basta cercare su Google termini come “IPTV Gratis”, “IPTV Funzionante”, “IPTV Free SKY”, “IPTV Free Mediaset Premium”, “Migliori IPTV Gratis”, “Migliori IPTV a pagamento” e molti altri termini con IPTV per trovare subito il modo per accedere a tutto in streaming e gratis o quasi.

Noi vogliamo mettervi in guardia da cosa si nasconde dietro questi sistemi.

Rischi IPTV

E’ inutile ripetere che vedere i canali a pagamento di SKY e Mediaset Premium gratis è illegale e poi dovete anche valutare che scegliere una o l’altro IPTV non fa altro che farvi stringere un patto con vere e proprie organizzazioni criminose che operano tutto il territorio nazionale oppure fare delle transazioni bancarie (tracciate) per pagare i rinnovi di queste IPTV.

Rischi utilizzo IPTV: Multe e Carcere

Dovete però sapere che secondo l’articolo 473 del Codice Penale, l’uso di un prodotto contraffatto è punito con la reclusione da 6 mesi a 3 anni ed un multa da 2.500 e 25.000 euro. Siccome l’utente vede una trasmissione senza pagare, ecco che cosa rischia penalmente, ed in molti casi viene comminata una multa ancor più salata. QUI per la legge completa.

Rischi utilizzo IPTV: I vostri dati sono in pericolo

Ovviamente stringere accordi con un servizio che vi fornisce l’IPTV, vi espone anche a dati sensibili che vanno a finire chissà dove. Infatti per pagare dovete sempre affidarvi a procedure complesse, fornendo i vostri dati bancari come carta di credito o di debito, conto ed IBAN, ed anche qui non sapete dove vanno a finire questi dati. Anche le moderne Smart TV sono state hackerate.

Insomma ora sapete a cosa andate in contro sia con il penale, con carcere e multe ed anche che i vostri dati possono finire in cattive mani.

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Non perderti tutte le ultime news! Abbonati gratuitamente alla nostra newsletter

4 COMMENTS

  1. L’articolo 473 che avete citato non si applica appunto ad un “prodotto contraffatto” ? Quindi immagino che vale se si possiede un set-top-box (proprietario) contraffactto con scheda pirata o craccato in qualche modo.
    Se invece si usa lo streaming online, non penso sia applicabile quell’articolo del codice penale.

    C’è anche un articolo di republica dedicato che dice che per le leggi attuali lo streaming IPTV online non è punibile: https://www.repubblica.it/economia/diritti-e-consumi/telefonia/domande-e-risposte/2017/11/25/news/vedere_calcio_pirata_in_streaming_e_lecito_ecco_perche_-182063936/

    • Mmm non sono completamente d’accordo. L’articolo del La Repubblica è vecchio del 2019 e in 2 anni sono cambiate tante cose. Inoltre l’articolo 473 è generale sulla contraffazione e lo streaming di contenuti protetti dai diritti d’autore. Questo è un esempio di violazione dei diritti.

      • Si l’articolo di repubblica è vecchio di 2 anni, però è un intervista ad un avvocato. L’articolo 473 è comunque più vecchio di due anni fa.
        Chi trasmette il segnale iptv é sicuramente punibile per contraffazione, ma chi lo guarda online (senza usare strumenti contraffatti, esempio un box Sky craccato) non sembra punibile (non sono un avvocato e non ne ho idea) dalle attuali norme.

        Non voglio assolutamente fare polemica, cerco di capire perché per me la questione non è per nulla chiara. Purtroppo moltissimi articoli online parlano del reato che si commette guardando streaming iptv (come sembra ovvio), ma la realtà sembra diversa, non riesco a capire qual’è la verità 🙂

        Forse potreste intervistare un avvocato e capire ad OGGi quali sono effettivamente le pene per chi guarda streaming illegali ONLINE (senza apparecchi contraffatti) facendo anche una distinzione tra chi paga qualcuno per avere le liste (incentivazione alla pirateria?) e chi le liste le trova online o tramite applicazioni scaricabili liberarmene online. E magari scoprire che non c’è pena, questo sarebbe lo scoop, altro che articoli click bait di mezza Italia 🙂

        • Ciao,
          il discorso è semplice, se vedi, usi o leggi qualcosa che è coperto dai diritti d’autore senza pagare nulla, sei sanzionabile in tutti i casi. L’articolo 473 e 474 sono quelli che vengono menzionati in diverse sentenze ma di volta in volta viene qualche cavillo qua e la, ma alla fine chi ha commesso un reato relativo ai copyright ha sempre pagato. Da qualsiasi parte la vedi sei nel torto, è impossibile che sia tutto gratis senza pene, se lo stati vedendo un contenuti in streaming è perché non vuoi pagare (non facciamo come la storia di un politico che gli hanno regalato la casa in centro a Roma e lui non lo sapeva).
          L’intervista non possiamo permettercela, siamo troppo piccoli per farlo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here